Giuseppe Avecone Comunita Montana 2011Piedimonte Matese(Ce)- In diciasette, fra sindaci della Comunità Montana del Matese o loro delegati, hanno firmato ieri sera una proposta unitaria da far pervenire alla Presidenza della Regione Campania e ai parlamentari eletti nell’ Alto casertano al fine di renderli partecipi, e responsabilizzarli, sulle ultime vicende che stanno penalizzando, e non poco, le popolazioni matesine. In particolare, i primi cittadini hanno tenuto a sottolineare la desertificazione a cui si sta avviando questa fascia del territorio a cui sono state tolte o a cui stanno per essere tolte tribunale, agenzia delle entrate, ferrovia o reparti ospedalieri d’eccellenza come l’urologia. Tutti, senza distinzione di partiti e idee politiche, si sono dimostrati compatti nel riconoscere la drammaticità della situazione che potrebbe coinvolgere in breve tempo anche diverse unità lavorative. Entro la metà di novembre i sindaci si sono dati appuntamento per un nuovo incontro al quale saranno invitate anche le delegazioni di altri comuni che in un modo o nell’altro hanno a che fare con la fascia montana del Matese, come ad esempio Caianello, Mignano, Dragoni o Alvignano. Qualora le preoccupazioni di questi giorni dovessero essere confermate dai fatti, i sindaci sono pronti anche a scendere in piazza con le fasce tricolori per ribadire il loro secco “NO” ad altre iniziative che andrebbero ulteriormente a danneggiare le cittadine dell’Alto casertano e le migliaia di persone che ci vivono.(Comunicato da ufficio stampa Sindaco V. Cappello)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”