Sindaco Messina AccorintiMESSINA – Il sindaco pacifista Renato Accorinti non rinuncia al suo credo neanche il giorno della Festa delle Forze Armate. E dopo aver inneggiato al disarmo ed al ripudio della guerra, sventola una bandiera della pace sotto gli occhi delle più alte autorità militari cittadine. Alcuni secondi di stupore finchè il generale Ugo Zottin, comandante della divisione Culqualber dei carabinieri, ha lasciato la piazza visibilmente indignato. A ruota lo ha seguito il comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Stefano Spagnol ma nessuno ha voluto rilasciare dichiarazioni. Accorinti ha preso la parola dopo la deposizione di una corona d’alloro al monumento ai Caduti. Il sindaco ha ricordato che la Costituzione recita che l’Italia ripudia la guerra e invece continuiamo a finanziare la corsa agli armamenti. Oltre 20 miliardi in tre anni –ha detto Accorinti – mentre sottraiamo risorse per le spese sociali, beni culturali e sicurezza. Io stesso ogni giorno ho dietro la porta tanta gente che vive sotto la soglia di povertà e non posso dare risposte per mancanza di soldi. Questa amministrazione dice sì al disarmo e dichiara no a tutte le guerre mentre la Sicilia rischia di diventare una portaerei del Mediterraneo”. Poi Accorinti ha estratto dalla tasca una bandiera della pace e ha iniziato sbandierarla sotto gli occhi dei presenti.  Oggi Accorinti ha rappresentato l’ ITALIA della PACE disarmata”. UN SINDACO DA IMITARE! Speriamo possano sorgere tanti Sindaci ACCORINTI in ITALIA per fare un pò di pulizia. (Comunicato stampa)

Memoria 4 Novembre Lutto e commemorazione caduti di tutte le guerre. La PACE é l’ Unica strada che salverà l’umanità…Il contributo in musica e parole d’impegno per la Pace con il brano “Bandiere di Pace” ( video educativo con testi e immagini tratte dagli archivi storici del Movimento per la Pace e la Nonviolenza)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci