AVELLINO, 15 NOV – Un operaio forestale si è tolto la vita in provincia di Avellino: Franco D’Argenio, di 58 anni, di Aiello del Sabato, era dipendente della Comunità Montana Irno-Solofrana e, come i suoi colleghi, da 17 mesi, non riceveva lo stipendio. Si è tolto la vita lasciandosi annegare in una cisterna destinata all’ irrigazione dei campi. Quindici giorni fa, D’Argenio, insieme con un altro operai forestale, aveva tentato di uccidersi ma venne salvato dai familiari. Lascia la moglie e 2 figli. (Fonte: ANSA)

Dolore e rabbia per il suicidio del 54enne idraulico forestale della Comunità Montana Irno Solofrana che stamani si è tolto la vita gettandosi in un pozzo nella località Cellara di Aiello del Sabato, nell’avellinese. La notizia è piombata come un macigno sulla manifestazione sindacale in corso di svolgimento a Salerno questa mattina contro la legge di stabilità, nell’ambito dello sciopero nazionale. Al comizio anche i colleghi forestali che hanno deciso di bloccare temporaneamente Via Roma fino a quando non sono stati ricevuti dal Vicario del Prefetto di Salerno. Chiesto alla Prefettura il commissariamento delle Comunità Montane. Incontro urgente a Napoli alla Regione Campania. (151113 Mimmo Rossi e Peppe Leone)

Via Roma bloccata a Salerno e sciopero dei sindacati contro la legge di stabilità sospeso a metà dopo l’arrivo della notizia del suicidio di un lavoratore della Comunità Montana Irno Solofrana. Mentre era in corso il comizio, infatti, sono stati gli stessi colleghi a dare il triste annuncio dal palco. Bandiere a mezz’asta fino a quando,improvvisamente un gruppo di lavoratori ha deciso di bloccare la strada chiedendo un incontro al prefetto. Tensione e rabbia per una vertenza che va avanti da anni e che ha mietuto un’altra vittima. Il lavoratore si sarebbe tolto la vita stamane ad Aiello del Sabato nell’avellinese. (151113 Giancarlo Frasca)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”