daniela nugnesIL MATESE MARCIA PER LA PACE E I DIRITTI IN DIFESA DEL PROPRIO TERRITORIO; SARA’ PRESENTE L’ASSESSORE ALL’ AGRICOLTURA DANIELA NUGNES ED ALTRE ISTITUZIONI IMPEGNATE NEL CAMPO

ALIFE(CE)- Il 23 novembre la Marcia per la Pace e la Giustizia del Parco regionale del Matese. L’Associazione di Volontariato Onlus del “Movimento Internaz. per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio” della Provincia e della Regione Campania, con il Patrocinio della “Regione Campania”, della “Provincia di Caserta”, del “Parco Regionale del Matese”, della “Comunità Montana zona del Matese”, del “Comune di Alife”, in collaborazione con l’ Istituto Comprensivo di Alife, in occasione della “Giornata della Pace e dei Diritti” Organizza per il giorno SABATO 23 Novembre 2013 a partire dalle ore 10:00 la 1° Edizione della “MARCIA per la PACE e la GIUSTIZIA del Parco Regionale del MATESE”, sui seguenti temi: “Non c’è Pace senza difesa del Creato. Non c’è Pace senza Giustizia sociale”. La Manifestazione si inserisce in un contesto di forte emergenza sociale e territoriale. In un momento in cui a causa delle riforme delle leggi sulla Sanità, sull’ Istruzione e sulla Giustizia che stanno portando nei nostri territori tagli indiscriminati a servizi essenziali per il cittadino quali: la chiusura del Tribunale matesino e dell’ufficio del Giudice di Pace, la chiusura dell’ Agenzia delle Entrate, a rischio il Reparto Urologia dell’Ospedale matesino, a rischio la ferrovia metro Campania ( ex Alifana), i tagli al personale dell’ufficio locale dell’ INPS e altri servizi per il cittadino, i tagli e gli accorpamenti alle Scuole. L’imprenditoria ed il commercio locale stanno subendo gli effetti della crisi, molte aziende stanno chiudendo con conseguente aumento della soglia di povertà. I SINDACI dell’area matesina hanno lanciato l’ allarme DESERTIFICAZIONE a causa del fenomeno spopolamento che sta investendo questa vasta area geografica. L’obiettivo della manifestazione è quello di sollevare attenzione sulle problematiche delle nostre comunità penalizzate e sfiduciate, ben consapevoli che senza sicurezza ne stabilità economica non si potranno mai stabilire condizioni di Pace e di Giustizia sociale. L’ obiettivo è anche quello di difendere e tutelare il Comparto Agro Alimentare, punto di forza della nostra economia locale, di sensibilizzare sulla difesa e la Custodia del Creato e l’impegno nel contrastare ogni forma di inquinamento che sta compromettendo la storia ed il futuro del Matese, patrimonio della Campania Felix. IL MATESE, ENORME RISORSA ECONOMICA, offre TURISMO, STORIA e CULTURA. IL MATESE è PATRIMONIO della CAMPANIA e dell’ITALIA! Il MATESE, IMMAGINE del CREATO, NON DEVE MORIRE! Programma Manifestazione. Ore 10:00 Concentramento in Piazza della Liberazione, arrivo dei Sindaci e rappresentanti delle scuole del Matese e degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Alife. Ore 10:30 Inizio della Marcia. PERCORSO: Da Piazza della Liberazione ( davanti il palazzo Comunale) il Corteo si snoderà lungo tutto il corso principale in Via Napoli – Roma. Giunti a Porta Roma si ritornerà indietro percorrendo la stessa strada del centro storico di Via Napoli – Roma, per terminare sempre in Piazza della Liberazione davanti all’ edificio Comunale, dove seguiranno gli interventi degli alunni dell’ Istituto Comprensivo di Alife e delle scuole del Matese sulle problematiche ambientali del territorio, e a seguire il saluto ed Intervento del Sindaco di Alife Dott. Giuseppe AVECONE, del Presidente del Parco Regionale del Matese Dott. Umberto De Nicola, del Presidente della Comunità Montana del Matese Dott. Fabrizio PEPE, del Presidente dei Sindacati provinciali AltrAgricoltura – SIAAB Lino Martone, della Presidente della Consulta femminile provinciale della LILT Dott.ssa oncologa Angela Maffeo, dei rappresentanti dei Comitati della “TERRA dei FUOCHI” (sez. Marcianise), dell’Assessore provinciale all’Agricoltura Stefano Giaquinto. Ospite della Manifestazione: On. Daniela Nugnes Assessore all’ Agricoltura e alle Foreste Regione CAMPANIA.( Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”