Alife(Ce)- Raffaele De SISTO: “Italia, La desolante povertà di un Natale di crisi. Un altro natale desolante quest’anno in tutta Italia, colpita dalla crisi con una disoccupazione galoppante e le aziende che chiudono in tutta Italia, migliaia di piccole imprese sono crollati nella peggiore crisi economica dalla Seconda Guerra Mondiale, e con il debito della zona euro che ci costringe a una austerità che ci soffoca, il paese e in ginocchio grazie a politiche fallimentari L’Italia va a rotoli. Molte famiglie che soffrono l’effetto di questi anni di crisi, famiglie che lottano per fornire anche una piccola festa per i loro figli. E ‘vergognoso ci sono famiglie che non possono permettersi di comprare nulla per Natale ai propri figli e anziani che fanno la fame. Non ci saranno regali sotto gli alberi di natale degli italiani ma solo tasse e ancora tasse ci stanno succhiando il nostro sangue. In questi anni bui gli Italiani hanno dovuto ingoiare aumenti delle tasse e tagli drastici alla spesa pubblica che hanno causato grande dolore e suicidi. Le luci dei Natali scintillanti sono un ricordo molto debole nella memoria degli Italiani, i regali quest’anno saranno qualcosa di molto economico, probabilmente necessità primarie. I commercianti soffrono c’è stato un forte calo della spesa di Natale. I segni di un Natale frugale sono evidenti per le strade di tutta Italia, ci sono meno persone pronte a fare spesi folle i negozi sono tranquilli e vuoti. Questa crisi e la causa primaria di negozi chiusi o in vendita. La crisi del debito della zona euro ha rubato il Natale agli italiani.. gli italiani ringraziano.. Distinti saluti”. De Sisto Raffaele.

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”