PROTESTA Consorzio BONIFICA Ciro AbitabileABITABILE CIRO: Sciopero della fame invano… Lapalissiano !!!! Fiducia nella giustizia-Consegnato un esposto alla procura della Repubblica di Benevento.

Le continue richieste, tese alla definitiva sistemazione lavorativa ed al pagamento delle retribuzioni anno 2013, inoltrate agli Organi Regionali e politici della Regione Campania,avevano portato ad un incontro delle R.S.A. del soppresso Consorzio di Bonifica della Valle Telesina con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania e all’indizione di un’audizione,sollecitata dall’On.Alessandrina Lonardo, dell’VIII Commissione Consiliare Permanente della Regione Campania,tenutasi l’11 novembre 2013.
Dopo questi incontri che non hanno portato nessun riscontro,il Rappresentante Sindacale Filba UILA Abitabile Ciro,aveva deciso,al fine di scrollare le menti dormienti, di intraprendere “lo sciopero della fame”a partire dal 27 novembre 2013,informando tutti gli organi competenti.
Tale azione è stata interrotta su invito degli organi governativi locali,nelle more, di una rapida risoluzione del problema.
Non avendo ricevuto alcun tipo di risposta dalla Regione Campania e dalle strutture competenti (Assessorato all’Agricoltura,Area 11 Sviluppo Attività Settore Primario e settore 3-Interventi sul territorio agricolo,bonifiche ed irrigazione dell’Area 11 ) il giorno 4 dicembre 2013 inizia lo sciopero della fame,che dopo tre giorni viene bloccato dai medici del Pronto Soccorso,per le precarie condizioni di salute.
Le riflessioni di Abitabile erano:”Non so se questo mio gesto abbia influito o potrebbe influire per le richieste inoltrate alla Regione Campania:pagamento retribuzioni e stabilizzazione lavorativa.”
Forse è vero:un seguito,una complicazione e/o coinvolgimento da parte di altri soggetti avrebbe potuto avere un peso e risvolto ben differente per l’ azione intrapresa.(Solidarietà Commissario Liquidatore,dirigenza,gran parte dei colleghi di lavoro,sindacati ecc.,ma è anche vero che………… siamo in democrazia!! Liberi di scegliere).
Altra via di uscita non c’era e come annunciato, lo stesso Abitabile,non ottenendo responso alcuno, ha consegnato un esposto alla procura della Repubblica di Benevento,incontrando il procuratore capo Dott.Giuseppe Maddalena .
Anche in estrema ratio lo stesso Abitabile non demorde e rilancia un grido di fiducia nella Giustizia! (Comunicato stampa da Ciro Abitabile)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”