Alife(Ce)- Il futuro dell’Italia è più precaria che in qualsiasi altro periodo dalla seconda guerra mondiale, l’economia Italiana potrebbe essere peggiorando, con il numero di persone impoverite dalla crisi crescente. Ma ci sono indicatori economici che suggeriscono che nel’ 2014 l’Italia uscirà lentamente dalla recessione? dove sta la verità? La cosa preoccupante e che ci sono persone che hanno un lavoro, ma con quello che guadagnano e quello che pagano in tasse e servizi sono sulla soglia di povertà. Per queste persone sarà estremamente difficile recuperar il divario che si e venuto a creare, grazie a politiche sbagliate da chi ci governa e all’Europa che sta ancora spingendo per misure di austerità. Senza fare i conti con la disoccupazione giovanile, abbiamo una grande percentuale di giovani disoccupati. E estremamente preoccupante per il futuro del Italia, questa e una bomba a orologeria che bisogna disinnescare al più presto. Questa è una delle più grandi sfide per i responsabili politici che cercano di affrontare il problema della la disoccupazione. La crescita di posti di lavoro è troppo lento,indicando che quelli senza lavoro è probabile che rimarrà tale per il prossimo futuro. Anche se il governo indica miglioramenti nella assunzioni da parte delle imprese. la legione di disoccupati di lunga durata sarà probabilmente e resteranno inattivi per molto più tempo, riducendo le loro possibilità di trovare un lavoro anche quando l’economia migliorerà. Sta per arrivare l’anno nuovo: il 2014 . Il mio augurio per l’anno nuovo che verrà, lasciamo indietro tutte le sconfitte e i dolori che sia per tutti un anno da ricordare ricco di salute, serenità e soldi! I più sentiti auguri di un buon anno a tutti.. Distinti saluti”. De Sisto Raffaele.