Foto gruppo finale davanti alla Croce della PaceCaserta- Il Vigile del Fuoco ferito durante il volo acrobatico nel giorno dell’epifania “Salvatore Alfano” si sta svegliando e reagisce.  Così  fa sapere il Sindaco di Caserta che si è recato a trovarlo in data odierna (31 gennaio 2014). Ecco le parole di Del Gaudio: ” Sono con Salvatore il Vigile. Non ce la faccio a non dirvi tutto. Mi stringe la mano. Mi ha sorriso .Con Anna , la moglie, gli parliamo di tutti Voi di Caserta e di quanto gli volete bene. Mamma mia che emozione .E’ pazzesco , mi ha autorizzato Lui , adesso , con un accenno ed un sorriso a dirvi CHE STA BENE. Pazzesco“. Questo invece il commento della Presidenza provinciale del “Movimento per la Pace ” casertano, rappresentato dalla testimonial di Pace Agnese Ginocchio, nativa di Alife, comune matesino colpito dal recente sisma, che per  il Vigile del Fuoco Salvatore Alfano innalzò, alla presenza della maestosa “Croce della Pace”, una particolare “Preghiera di Pace” per la sua guarigione. Alla preghiera, coordinata da giovane Don Gianmichele Marotta, rettore del seminario, presiedette il Vescovo emerito di Caserta Mons. Raffaele Nogaro, il Vescovo che a giorni riceverà presso il Polo scientifico dell’ Università di Caserta, il “Premio internazionale per la Pace e i Diritti Umani” e dove furono presenti pregando per Salvatore i colleghi: De Gregorio Giovanni, Ciaramella Aniello, Maietta Francesco, Cassandra Francesco e Cassandra Antonio insieme ai comandanti provinciali e regionali dei VVF: Ing. Falbo e Ing. Parisi. Ecco dunque il commendo della presidenza del Movimento per la Pace:  “La nostra “Croce della PACE” ha benedetto e protetto il caro Salvatore.  Gentile Sindaco del Gaudio tutto quello che sta avvenendo è semplicemente per un “Miracolo della Pace” avvenuto dopo la “Preghiera per la Pace” invocata per la guarigione del Vigile Salvatore Alfano, seguita dalla Benedizione di Pace impartita dal Vescovo Raffaele Nogaro che pregò con noi tutti invocando la guarigione del Vigile ferito. Proprio il nostro amato Vescovo che fra qualche giorno sarà premiato. Infine perchè mandammo al Vigile tramite il Comandante regionale dei VVF , la piccola “Croce della Pace” che il Comandante consegnò personalmente alla moglie di Salvatore per porla al suo capezzale . La piccola “Croce della Pace” fu sempre benedetta dal Vescovo Nogaro con questa esplicita intenzione:”per la guarigione di Salvatore!”E Dio ha ascoltato la nostra preghiera, a significato che senza Pace non si va da nessuna parte. Senza Pace in questa città da lei governata non si va da nessuna parte. Quindi faccia togliere da questa città intitolata alla Pace tutti quei “simboli pagani” che anzichè unire dividono, allontanando la benedizione di Pace su questa nostra Terra.  Una “città capoluogo intitolata alla Pace” non può e non deve assolutamente avere esposti come monumenti simboli pagani che attirano l’ira dal cielo. A questi simboli pagani che attirano la maledizione del Cielo, noi desideriamo rispondere con la nostra “provocazione” esponendo e innalzando i nostri “Simboli di Pace” che invece attirano Benedizione. Cerchi di capire a cosa mi riferisco. Distinti saluti! Per il resto: Per Salvatore non possiamo che esprimere tutta la nostra profonda gioia perchè stiamo assistendo giorno dopo giorno ad un vero e proprio miracolo. GRAZIE alla PACE! Si avvicina quel momento in cui come annunciato al termine della preghiera, presto ci saremmo riuniti tutti per festeggiare” insieme a Salvatore” il suo ritorno fra noi…insieme alla consegna ufficiale della “Croce Arcobaleno”.Il bene esiste ed è più forte del male. Forza SALVATORE! Madre Pace ti protegge  e noi tutti suoi figli siamo con te “!(Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”