agnese-ginocchio-peaceCampania- Alife(Ce)– I testi e i brani di Agnese Ginocchio sono internazionali. Varcando oltre i confini, continuano ad essere materia di studio per le scuole non solo italiane, ma anche straniere. Pur non avendo quella visibilità che per esempio possono offrire Festival come Sanremo, ecco l’ennesima richiesta che perviene da “Anna”, professoressa che insegna Italiano nella scuola cattolica a Melbourne, Australia, Assistant Head of Learning – English as an Additional Language & VCE Italian teacher Penola Catholic College Broadmeadows. Gli alunni della scuole- spiega la professoressa, inizieranno una nuova unita’ di studio tra alcune settimane sul tema ambientale, nell’ambito del quale sarà fatto ascoltare il brano “Salviamo la terra” seguito dallo studio del testo, il cui videoclip è reperibile su youtube! “. Questo brano è stato lanciato come Colonna sonora dell’ “Eart Day”dal sito ufficiale italiano dei promotori della Giornata della Terra “Eart Day”che ricorre ogni anno il 22 Aprile. La forza di una scelta di Agnese Ginocchio è la Pace, un impegno dal basso che oggi vede i suoi frutti. Nonostante i tempi di forte crisi esistenziale c’è ancora in giro gente che crede nei valori e a sua volta si mette alla ricerca di persone ed artisti che usano il proprio talento come servizio e non per speculazione o fini personali, impegnando quindi la loro vita per diffondere questi valori da cui dipende il futuro del Pianeta. I testi e i brani dal forte contenuto impegnato, vengono presi di mira e adottati in Italia e fuori Italia, come si diceva nell’ambito di progetti scolastici di educazione alla Pace e ai diritti umani, alla cittadinanza, alla difesa del Creato, alla legalità, alle pari opportunità, alla mondialità. Ma non solo: molti studenti di scuole, fortemente motivati e decisi ad impegnarsi in “cause” hanno adottato questi testi per le loro tesine d’esame. Un artista campana, che nasce proprio dal cuore del Matese, meritevole di tantissimi riconoscimenti per il suo impegno civile, impegnata per vocazione, che considera la propria scelta una “missione”, le cui parole e musiche però sono sbarcate oltre i confini. (Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

 

Pubblicità