Franco di PasqualeCANCELLO ED ARNONE(CE)- FRANCESCO DI PASQUALE , EX SINDACO E RESPONSABILE DELLA FORMAZIONE POLITICA “FRATELLI D’ITALIA – ALLEANZA NAZIONALE”, SCENDE IN CAMPO E DA LE PRIME INDICAZIONI DI VOTO E DI CONTENUTO NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE.

Dopo l’incontro ad Aversa, il giorno 18.04.2014, nella sede del Comitato Elettorale di Pagano, candidato per le europee di maggio, Di Pasquale a nome della Consulta locale di “Fratelli d’Italia- A.N.”, ha rilasciato, appena passato Pasqua, questo comunicato.

Per le preferenze, che sono in numero di 3, per adesso siamo orientati a votare il casertano PAGANO e la nostra capolista MELONI, mentre più in la daremo indicazioni a riguardo del terzo nominativo.

Per quanto attiene il contenuto del programma da portare avanti per queste elezioni europee e successive, questo è già comunque stato anticipato nelle precedenti note.

Vogliamo ribadire e portare avanti la nostra identità, la nostra storia, i nostri valori di sempre, la nostra tradizione, perché soltanto con la nostra identità si potranno portare avanti questi principi, difenderli e metterli a disposizione dei cittadini.

I momenti non sono più quelli di una volta, e noi ne siamo consapevoli; ma noi siamo sempre gli stessi e non siamo affatto cambiati, perciò siamo più forti di prima ed anche più esperti per essere fedeli alle nostre convinzioni morali, perché le battaglie si affrontano, si portano avanti e si vincono quando si ha fede, e certamente le nostre battaglie non possono essere fatte proprie da chi non ha fede, anzi da chi vuole prendere tutto e annientare gli uomini di valore.

Perciò, è meglio essere rispettati nel proprio partito, anche se non sempre è come si crede, ma comunque si possono fare all’interno le battaglie in cui si crede, che essere schiavi in altri partiti che non ti rispettano.

E poi. La destra ha una grande storia ovunque, e gli uomini che le appartengono devono sempre distinguersi per i valori ed i principi di tale partito.

Occorrono

La politica dei partiti o movimenti, del popolo, ed necessitano le regole, che devono essere le leggi che tutti devono rispettare.

Rispetto delle regole, come lealtà, coraggio, rispetto delle persone e del popolo, rispetto delle leggi, rispetto degli avversari, amore per la comunità e per la Patria

Senso dello Stato ed amore per la giustizia e le sue leggi, fede-religione, tradizione, rispetto della nostra storia.

Giustizia nella tassazione, perché non esiste più, e giustizia sulla casa , pensione.

La pubblica Amministrazione è il vero problema, il vero dramma, perché qui si consumano le ingiustizie profonde e si tassano con queste ingiustizie e scandali i cittadini.

Solo così si potrà fare rinascere la comunità nazionale.

In conclusione. Appello a tutti gli uomini di destra affinché si uniscano e ritornino forti come prima per il bene della nostra Patria.

Pubblicità