raffaele ginocchioAlife(Ce)- 2° trofeo S.Emidio a Monteverde di Bojano. Successo firmato Cubulteria Bike per la categoria M5. Sul podio Raffaele Ginocchio giunto primo e per la prima volta anche Massimo Ponticorvo che giunge terzo. L’evento è stato organizzato dalla Matese Mountain Bike A.S.D., con la collaborazione dell’instancabile Associazione Culturale Don Albino Jovich,  del Centro Sportivo Borgo Molisano ed è stata patrocinata dal comune di Bojano. I riscontri positivi sulla passata edizione hanno portato gli organizzatori a riproporre lo spettacolare percorso dell’anno precedente con l’aggiunta di un nuovo tratto in salita, completamente all’ interno del bosco, molto tecnico con la possibilità comunque di effettuare sorpassi. La lunghezza del percorso è stata di 5km ripetuta per 5 volte con un dislivello per giro di 180m per un totale di 900m. Grande importanza è stata data non solo alla spettacolarità del percorso ma anche alla sicurezza. Sono stati segnalati, infatti, scrupolosamente ostacoli e zone di pericolo con l’ assistenza di sanitari posti in zone strategiche del percorso. Molti gli atleti che hanno partecipato alla kermesse matesina, segno dell’incredibile esplosione che il movimento fuoristrada della F.C.I. sta avendo in questi ultimi anni in Molise. Il biker matesino di origine alifana Raffaele Ginocchio reduce dell’ultima vittoria valevole come Campionato Regionale a Contursi Terme, raggiungendo il primo posto alla 10a edizione del Gran Fondo Valle del Sele per la Categoria M5 , domenica 11 Maggio ha partecipato anche al “Gran Fondo del Volturno” edizione 2014, piazzandosi 2° nella sua Categoria, A7. Ancora Auguri all’alifano Ginocchio che praticando un bellissimo sport ecologico che non inquina l’ambiente e che fa tanto bene alla salute, onora l’intera comunità alifano matesina. Un augurio anche a  Massimo Ponticorvo e tutto il gruppo della “Cubulteria Bike” che si sta dando tanto da fare per collezionare vittorie e consensi.(Comunicato da redazione sport matesina)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino 6 d”