Geppino Macchiarelli di Alife

Le esequie si celebreranno Lunedi 26 Maggio alle ore 15:30 partendo dalla casa dell’estinta in Via S. Pietro in direzione della vicina Cattedrale di Alife

La notizia è stata diramata su Facebook attraverso un messaggio scritto sul Gruppo: “Sei di Alife se…”. Si tratta della madre di “Giuseppe Macchiarelli” (nella foto) detto “Geppino”, morto durante l’efferata Strage alla Conservatoria di S. Maria Capua Vetere nell’ anno 1995 (leggi qui art 1).  * (Leggi anche qui art 2)La signora Maria Frattolillo, moglie di Sistino Macchiarelli, sorella dello scrittore Gianmario Frattolillo, di Domenico e di Florindo, e madre oltre che di Geppino anche di Giancarlo, di sani principi morali, era da tutti conosciuta e stimata per il suo carattere sempre gioviale e disponibile. Purtroppo, dopo la tragica morte del figlio iniziarono per lei i problemi di salute. Stasera, domenica 25 Maggio, dopo già diverse crisi sopraggiunte nell’ ultimo periodo, il suo cuore non ha più retto ed ha emanato l’ultimo respiro. Mentre si scrive questo messaggio non sono stati ancora affissi gli annunci funebri, in quanto la notizia è di qualche ora. Si comunica che le esequie si celebreranno Lunedi 26 Maggio alle ore 15:30 partendo dalla casa dell’estinta in Via S. Pietro in direzione della vicina Cattedrale di Alife. Alla famiglia Macchiarelli – Frattolillo anche la nostra redazione desidera associarsi ed esprimere le più sentite condoglianze. Di seguito riportiamo interamente il messaggio di cordoglio:

Alife(Ce)- Messaggio di Cordoglio. E’ venuta da poco a mancare ( ore 21:30 mentre si scrive questo mess) la carissima Sig.ra Maria FRATTOLILLO, mamma del compianto “Geppino Macchiarelli” e di Giancarlo e moglie di Sisto MACCHIARELLI. Una grande donna che ha saputo con dignità nascondere il dolore per la prematura morte del figlio, ma che da quando si consumò la tragedia, non è stata più bene in salute. Il trapasso da questa vita all’altra è avvenuto proprio dopo il passaggio della processione della Madonna Immacolata, in questo mese dedicato alla festa della Mamma, e ancora, dei fiori e delle rose a Lei dedicato. Le ultime parole di Geppino Macchiarelli quando fu colpito a morte da quei colpi di arma da fuoco sparata da quel folle, furono proprio queste: “Mamma, Mamma…”. Geppino, grande devoto della Madonna Immacolata, in quegli attimi tremendi si rivolgeva e si affidava proprio alla Mamma Celeste, la Madonna. Ora da lassù, nel regno della Pace, nel giorno in cui ad Alife si è celebrata la Festa dell’Immacolata, Geppino ha chiamato ancora una volta: “Mamma Mamma..”Questa volta però ha chiamato la sua Mamma terrena, la cui anima è rifiorita al cielo come una rosa. Sembra proprio sentire la sua voce..: “Mamma, Mamma..”. E siamo davvero certi che “Maria”( guarda caso porta anche il nome della Madonna) che al momento del trapasso, non è volata da sola in cielo, ma è venuto suo figlio in persona, insieme alla Madre Celeste a prenderla, per accompagnarla lì, nel regno della Pace, dove tutti un giorno ci ritroveremo, per celebrare la grande festa, la Festa della PACE. Lì infatti è la nostra vera patria. Qui, in questo mondo siamo tutti forestieri e clandestini. Qui, in questo mondo siamo di passaggio…La nostra vera Patria è il Cielo! “Maria”, finalmente hai smesso di soffrire. Ora meriti il sospirato riposo, il premio della Pace eterna in compagnia di “chi ” in questa vita hai più amato e che ti è stato strappato violentemente senza avere tempo per  dargli l’ultimo saluto. Ora aiutaci e prega insieme a Geppino per noi tutti da lassù, perchè qui in terra c’è discordia, c’è odio. Qui, in terra c’è divisione, c’è cattiveria. Qui, in questa tormentata terra c’è individualismo, indifferenza! Aiutaci, perchè qui non c’è PACE, non c’è! …..Alla famiglia Macchiarelli, Frattolillo, alle nuore e ai nipoti tutti desideriamo esprimere con affetto e vicinanza il più profondo cordoglio per la scomparsa di una grande Donna e Madre coraggiosa! (Agnese Ginocchio, Testimonial per la Pace  e famiglia tutta)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”