galdieroCaianello(CE)- E’ morto nella notte, all’ospedale di Piedimonte Matese Gennaro Galdiero, 40 anni, l’ imprenditore ortofrutticolo ferito con due colpi di pistola a bordo della sua auto sull’ autostradaA1 allo svincolo di Caianello. Galdiero era noto in Campania come il “re delle mele” e per aver partecipato a varie trasmissioni televisive in qualità di esperto del settore ortofrutticolo. L’imprenditore 52enne Pasquale Savanelli è stato fermato per l’omicidio.

L’imprenditore sarebbe stato ucciso probabilmente per motivi concernenti l’attività lavorativa: è questa la pista privilegiata dagli inquirenti, dopo avere ascoltato le dichiarazioni di Savanelli, di Teano, La sua azienda fa parte del Consorzio Aop Serena, di cui Galdiero era amministratore delegato. Savanelli si è costituito ai carabinieri di Vairano Scalo (Caserta) ed è quindi stato fermato per omicidio.

Savanelli, durante l’interrogatorio, non ha spiegato il motivo del suo gesto: quello che è certo, è che i due si conoscevano ed è probabile che si fossero incontrati prima dell’episodio per parlare di affari. A scatenare il raptus forse una lite, ma gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. Il 52enne ha sparato quattro colpi con una pistola di grosso calibro. Savanelli ha qualche denuncia a suo carico ma non è mai stato condannato.

Articolo correlato:

Agguato al casello autostradale ucciso un imprenditore 40enne

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”