massimo gerardo carrese 2014Immaginazioni e parole
A Napoli un incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese
La Libreria Perditempo di Napoli (S. Pietro a Maiella, 8) ospita mercoledì 4 giugno alle 18:30 un incontro di Massimo Gerardo Carrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, più conosciuto come “il fantasiologo”. Carrese dialogherà sui ruoli che l’immaginazione (che è diversa dalla fantasia e dalla creatività) ricopre in ambito comunicativo. Il titolo dell’incontro è “immaginazione non collettiva” e cpoinvolgerà attivamente i partecipanti in dimostrazioni pratiche ed esercizi fantasiologici. Da Aristotele a Bruno Munari, da Gianni Rodari ad Antonio Rezza, da Carmelo Bene a Lev Vygotsky. Che cosa comprendiamo delle parole che usiamo quotidianamente? Come immaginiamo le parole e in che modo trasmettiamo il loro significato? Carrese è saggista, poeta onomaturgo, musicista, enigmista, fondatore del “panassurdismo” e della Ngurzu Edizioni. Membro dell’Accademia dei Ludogrammatici, della Dante Alighieri è inventore di giochi fantasiologici e organizza incontri e lezioni sul tema della fantasiologia in università e scuole di ogni ordine e grado. Per saperne di più è possibile collegarsi al blog http://www.fantasiologo.com

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”