agnese ginocchio terra martire-coro-bambini-scuola-capodriseIl 5 Giugno è ricorsa la Giornata Mondiale dell’Ambiente. Il 3° Circolo didattico di Caserta diretto da Marotta ha presentato al Teatro Don Bosco lo spettacolo di fine anno sul tema “Terra dei Fuochi” utilizzando l’Inno struggente dedicato alla “TerraMartire” della cantautrice impegnata  e  Testimonial per la Pace e la Salvaguardia del Creato  Agnese Ginocchio (nella foto immagine di repertorio tratta da una manifestazione contro il Biocidio in Terra di Lavoro)

Caserta- Il 5 Giugno è ricorsa la Giornata Mondiale dell’Ambiente. Il III Circolo didattico di Caserta diretto dalla Dott.ssa Lucia Marotta, vicaria Assunta Ascione e la docente Adele Amelio con il resto delle docenti referenti del progetto, hanno presentato uno spettacolo con gli alunni della scuola sulle tematiche dell’Ambiente utilizzando i brani della cantautrice casertana testimonial per la Pace Agnese Ginocchio, in particolare l’Inno struggente dedicato allo scempio della Terra dei fuochi dal titolo: ” Campania In-felix, Terra Madre Terra Martire” ed ancora “Fermate il Mostro”. I brani di Ginocchio sulle tematiche educative della Pace dell’ambiente, della legalità, dei Diritti Umani, dei Diritti dell’infanzia, della solidarietà, etc.. ormai vengono utilizzati nell’ambito di progetti scolastici in tantissime scuole non solo italiane ma oltreoceano. Un plauso alle insegnanti del terzo Circolo e alla Dirigente Marotta, che sono sensibili a queste tematiche e che a loro volta, mettendosi sulle strade di ricerca, educano gli alunni alla responsabilità e alla difesa dell’ambiente. La Salvaguardia del Creato è strettamente legata al tema della Pace. Non possiamo dire di vivere in Pace se non abbiamo cura dell’ambiente che ci circonda. Avere cura dell’ambiente che ci circonda significa prendere coscienza che il Pianeta è la nostra casa, se questa viene incendiata, abbattuta, dilaniata noi non avremo più una stabile per poter vivere in sicurezza. Saremo costretti a fuggire come raminghi nel deserto di questo mondo….Di Pianeti vivibili ne abbiamo uno solo. Una volta che avremo distrutto il nostro che fine faremo? Che fine farà l’uomo? Occorre un’ inversione di rotta urgente, il Pianeta sta lanciando i suoi segnali di aiuto…Occorre scendere in campo per fermare il declino e salvare il nostro Pianeta. Solo unendo le forze si può vincere la battaglia contro il mostro dell’ assuefazione e dell’indifferenza che sta conducendo l’umanità in un abisso, che sta devastando il Pianeta dandogli il colpo di grazia..Se vuoi la PACE custodisci il Creato. Diamoci dunque da fare perchè le nostre parole, i nostri versi, i nostri canti siano seguiti da azioni concrete, scelte di vita sobrie, eque e solidali, solidali con il Pianeta e con tutte le sue Creature che lo abitano. Di Pianeta Terra ne abbiamo uno solo. Non facciamo finta di nulla! Ascoltiamo il grido di nostra Madre Terra e soprattutto facciamo la nostra buona parte! (Dal testo recitato durante lo spettacolo)

Di seguito il brano correlato di video “Campania In-felix! Terra Madre, Terra Martire” ( Di A. Ginocchio)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”