Loc Scuola RodariVilla Literno(Ce) – (Salvatore Candalino) – Le Guardie Ambientali Volontarie (G.A.V.) di Fare Verde hanno avviato un capillare servizio di controllo di alcune zone a rischio ambientale del Comune. Sono state ispezionate le Località Castello, Gallinelle, via Ombrone, zona mercato e i pressi della Scuola elementare Rodari. Sono stati rinvenuti rifiuti di ogni genere, nella località Gallinelle una notevole quantità di amianto. Le G.A.V. di Fare Verde nel Comune di Villa Literno esistono e sono operative da più di due anni e sono state istituite con verbale di giunta n. 28 del 16.03.2012.

Una G.A.V mette il suo tempo e la sua passione per l’ambiente a disposizione delle istituzioni per coadiuvarle nella gestione dell’ambiente e del territorio: partecipa a censimenti, collabora con le autorità in caso di calamità naturali e insegna il rispetto dell’ambiente.
L’attività di monitoraggio, che si è svolta sotto la supervisione di Giuseppe Solla, Presidente Regionale del sodalizio ecologista, e del coordinatore delle Guardie Ambientali Volontarie del Comune di Villa Literno Giuseppe Falcone, ha consentito di rinvenire materiale di vario genere, non solo residui edili, ma anche mobili, un frigorifero, batterie usate, coperte, sacchetti di cemento, siringhe, flaconi di detersivo, pneumatici e anche un paraurti.
Nei cumuli di oggetti abbandonati, piccoli e grandi, c’erano lastre di eternit, rami di piante, capi di abbigliamento, poltrone, sacchetti di rifiuti urbani e molto altro ancora.
“Il servizio – sottolinea il coordinatore delle Guardie Ambientali Volontarie del Comune di Villa Literno Giuseppe Falcone – è possibile solo grazie all’attività dei volontari. Noi mettiamo a disposizione il nostro tempo libero per operare sul territorio comunale in materia di tutela dell’ambiente, nello svolgimento delle attività di vigilanza e raccogliendo le segnalazioni dei cittadini. Pertanto invito tutti a contribuire alla prevenzione segnalando illeciti in materia ambientale all’indirizzo fareverde@hotmail.com., le segnalazioni sono tutelate dalla privacy”.
“I servizi delle G.A.V. – conclude Solla – hanno avuto un effetto di prevenzione, e lo dimostra il fatto che un veicolo si è subito allontanato alla vista delle Guardie Ecologiche Volontarie, facendo perdere le proprie tracce. Inoltre i buoni risultati invogliano i cittadini a fornici informazioni”. “Sempre nei giorno scorsi è stata inviata la Sindaco e al Comandante dei Vigili Urbani una dettagliata segnalazione, corredata da materiale fotografico, affinché ciascun organo possa compiere gli accertamenti a lui demandati istituzionalmente ai sensi della legge n. 22/97 e successive modificazioni nonché delle leggi sanitarie, per compiere adeguate indagini atte alla identificazione dei responsabili del reato, nonché per disporre gli opportuni interventi di bonifica”. (Articolo a cura del giornalista Salvatore Candalino)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”