costarica stato di pace LA PRESIDENTESSA della COSTARICA LAURA CHINCHILLA MIRANDA ha dichiarato: “Da quando abbiamo deciso di abolire l’esercito, siamo diventati il paese più sicuro in Centro America. E’ difficile da comprendere, ma ci siamo liberati dai colpi di Stato e dalle guerre civili, perchè non avendo esercito risolviamo tutte le questioni per via pacifica. Abolire l’esercito ci permette di investire i soldi previsti per la difesa, per la salute e per l’educazione”.  La Costa Rica ha abolito l’esercito da oltre 50 anni, precisamente dal 1949,  dopo la guerra civile. È il primo paese al mondo a non avere un esercito. La Costa Rica è sede della Corte Inter-Americana dei Diritti Umani e Sede dell’ Università per la Pace delle Nazioni Unite.   Nel 1986  viene eletto presidente Óscar Arias Sánchez, che vara un piano di Pace centroamericano; riceverà per questo il Premio Nobel per la Pace. Óscar Arias è stato rieletto presidente, a 20 anni dal suo primo mandato, nelle elezioni celebratesi il 5 febbraio 2006. Il 7 febbraio 2010 viene eletta presidente Laura Chinchilla Miranda, politologa, prima donna Presidente della Costa Rica. E’ un paese tranquillo e si vive bene, un’ oasi nel deserto di questo mondo affogato nella logica del profitto ad ogni costo, dove l’essere umano diventa merce da usare all’occorrenza. E’ la dimostrazione che senza esercito si può vivere e si può vivere in Pace, senza paura di ricevere attacchi terroristici. Ovviamente, per noi Stati occidentali  abituati a ragionare con la mente del profitto in ogni cosa, tutto ciò sembra  davvero un’ utopia, ed è ben  lontano dal nostro modo di intendere e di agire. Eppure, il modello Costa Rica non sarebbe così difficile da applicare, basterebbe solamente un po’ di ragionevolezza e di amore per la causa di Pace e del Bene comune. In Costa Rica la gente vive con quello che ha e non rincorre la ricchezza a tutti i costi. Oltre a ciò il Governo Costaricano ha nazionalizzato tutto il sistema bancario, ragion per cui non esiste nessuna presenza di interesse privato.  Tutta l’economia  infatti circola all’ interno del paese senza arricchire i signori banchieri alleati con le multinazionali del profitto. Dunque Costa Rica batte l’Italia ( e l’ Europa) due volte: non solo ai mondiali, ma soprattutto per le scelte eque e gli stili di vita pacifici. Non a caso la presidentessa è anche una Donna. E che Donna! Da prendere come esempio. W (VIVA) COSTA RICA! (C.S.)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

 

 

 

Pubblicità