padreMercogliano(Av)- Il Palazzo dell’Abbazia di Loreto , a Mercogliano , costruito in luogo dell’antico quasi completamente distrutto da un forte terremoto nel 1732, fu iniziato dall’abate Federici nel 1733 e portato a termine nel 1749 sotto il governo dell’abate Letizia. Serviva come residenza abbaziale, oltre all’antico Castello di Mercogliano. L’originario disegno e progetto si devono a Domenico Antonio Vaccaro, pittore scultore e architetto di gran valore del sec. XVIII.
L’originale architettura conserva:
La Farmacia, con una collezione di vasi di maiolica
L’Archivio ricco di circa 7000 pergamene ed altrettante filze di carte
La Biblioteca con 200.000 volumi, aperta al pubblico che ha assunto, negli ultimi anni, il carattere di un aggiornato e funzionale istituto di cultura.
E’ , inoltre , presente la Premiata Fabbrica di Liquori dei Padri Benedettini di Montevergine, la Cantina ed un’apicoltura per la produzione del miele.
Nel cortile, che è uno splendido ed accogliente giardino , il comm. Giuseppe Petrucciani ha consegnato , insieme ad Elena Iannaccone, Presidente del MiBC ( Movimento Irpino per Il Bene Comune ) a padre Andrea Davide Cardin , Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine , la Cartolina(nella foto).
E’ lo scatto “ Monte Terminio , visto da Serino “ , premiato , ad Ospedaletto D’Alpinolo, dall’Associazione Culturale Anthemis , alla prima mostra fotografica “ paesaggi irpini- Fotografare con gli occhi “. (Comunicato a cura di G. Petrucciani)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci