mitrano spoletoPietramelara(CE)- Un evento di grande richiamo culturale e di indiscutibile successo artistico si è svolto sabato 27 settembre presso il Palazzo Rota Ivancich di Venezia nell’ambito della prestigiosa Biennale d’Arte Veneziana. La manifestazione ‘Spoleto Arte incontra Venezia’ con l’adesione del Presidente della Repubblica e patrocinata dal Ministero dei Beni Culturali è stata inaugurata dal famoso critico d’arte Vittorio Sgarbi, direttore artistico, che ha visionato le innumerevoli opere d’arte mostrando notevole apprezzamento per le creazioni presentate da artisti di diversa provenienza geografica. Oltre alle presenze illustri dei maestri Jose Dalì, figlio del famoso pittore, Eugenio Carmi, principale esponente italiano dell’astrattismo si sono distinti artisti emergenti tra i quali il pietramelarese Carmelo Mitrano che ha presentato una interessante opera pittorica raffigurante una splendida vista in chiave astratta dei faraglioni di Capri da Punta Campanella. L’opera ha riscosso un notevole consenso di pubblico. Carmelo Mitrano nasce a Pietramelara, in provincia di Caserta, il 27 luglio 1966. Figlio di insegnante di lettere, fin da ragazzo sensibilizzato dall’ambiente familiare coltiva la passione per la pittura e per qualsiasi forma d’arte. Gli anni della sua giovinezza soni scanditi da piccoli lavori e disegni dove il colore inizia ad avere la sua parte predominante. All’età di 18 anni inizia un lungo girovagare per il mondo, visita molti musei in Italia, in Europa e nelle Americhe, paese dove incontra e conosce molti artisti. Approfondisce le sue conoscenze sul modo di pensare e interpretare l’arte ed in particolare la pittura: spostamenti che gli consentono così di maturare le esperienze giuste che lo accompagneranno per tutto il suo futuro artistico. Il suo entusiasmo nell’osservare e curiosare gli consentono di fotografare nella sua anima una varietà infinita di temi, motivi ‘colorati’ tutti evocati dall’incontro con gli usi, costumi e la natura dei paesi visitati. Così inizia la sua esperienza pratica, in sordina ma ottenendo subito riconoscimenti. (Articolo a cura di Andrea De Luca)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci