Rettore prof Michele VigliottiMaddaloni(CE)- Quando si è piccini nell’anima, certe cose non si riesce a capirle nemmeno se gliele metti in testa con la colla. Sono rimasto stupefatto dinanzi alle polemiche sollevate da qualcuno contro la presenza a Maddaloni del critico d’ arte di fama internazionale, Vittorio Sgarbi.

Il passaggio, peraltro velocissimo di Sgarbi a Maddaloni dovrebbe essere altamente apprezzato: lo si può criticare o non amare, ma un rigo che scrive su una rivista o una citazione televisiva porta immediatamente all’ attenzione dell’ opinione pubblica una città, un monumento.
Ma se per decenni quelli che si autodefiniscono intellettuali a Maddaloni mettono la testa sotto la sabbia chiudendo gli occhi dinanzi aVittorio Sgarbi al Convitto Nazionale di Maddalonid una città che ha tante di quelle bellezze, monumenti, chiese, palazzi, beni museali che se l’avesse una città americana ci farebbe crescere su un’ industria turistica colossale! Qui ci sono stati e forse ci saranno amministratori della cosa pubblica di grande spessore, c’è stata una classe intellettuale importante, cittadini maddalonesi su tutto il territorio nazionale, fanno onore alla loro città, ma da noi niente si muove, perfino i festeggiamenti di San Michele, eredi di una tradizione secolare, si sono svolti in clima da sagra paesana.
Non c’è un premio letterario, qualche mostra importante, un pacchetto turistico da vendere ai tour operators: non c’è un albergo decente negli immediati dintorni, i ristoranti sono da catena dell’economia, e non è un caso che Sgarbi abbia voluto visitare la Cantina di Cuoppolo, erede di una tradizione di osti creativi ed univoci.
In questo panorama sinceramente squallido, a maggio è venuto l’ ex ministro Bray ad ammirare la grandiosa tela del Salone del Convitto, e il critico d’arte Sgarbi che ha visitato, seppure velocemente, le splendide realtà monumentali di Santa Margherita, del Convitto Nazionale, di Sant’Agnello.
E le solite mosche cocchiere, invece di farci una campagna di stampa intorno, tesa a costruire un panorama artistico culturale attraente, si ricordano che Sgarbi è inquisito o che ha decine di cause per diffamazione. Quando si è piccini….

Il Rettore Dirigente Scolastico
Prof. Michele VIGLIOTTI

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci