eccidio nazistaPignataro Maggiore(Ce)- Il 12 ottobre 2014 ricorre il 71° anniversario degli Eccidi Nazisti avvenuti a Pignataro Maggiore il 12 e 14 ottobre 1943. In quel drammatico contesto di occupazione e guerra, 25 civili pignataresi furono barbarmente uccisi nelle località Taverna ed Arianova dalle truppe tedesche stanziate sul territorio. Per il quarto anno consecutivo l’Associazione Culturale “La Città del Sole” ricorda con passione e riconoscenza il sacrificio di quei concittadini trucidati, simbolo di una comunità ferita ed offesa. In occasione dell’anniversario, “La Città del Sole” pubblicherà il testo “Per una Memoria Pubblica – Spunti e Riflessioni sugli Eccidi Nazisti di Pignataro Maggiore”, la cui uscita era già stata annunciata lo scorso 25 aprile. Lo scritto rappresenta la naturale evoluzione della ricerca storica iniziata quasi dieci anni fa e culminata nel 2010 con l’uscita del volume “Eccidi Nazisti – Pignataro Maggiore ottobre 1943. Una Comunità ferita si racconta”.
Partendo dalla ricostruzione storica di ciò che è avvenuto in quell’ottobre del 1943 a Pignataro Maggiore, il testo ha voluto perseguire nell’obiettivo di acquisire consapevolezza della propria storia, di fondare una solida coscienza civile e dare impulso a nuove ricerche sul territorio. Il lavoro, la cui cura è affidata a Antonio Borrelli e Giovanni Borrelli, si avvale degli interessanti contributi di una ricca varietà di società civile: storici, professori, giornalisti e soprattutto cittadini, i veri cultori delle microstorie locali. Ognuno, liberamente e secondo la propria impostazione metodologica, ha affrontato uno specifico avvenimento, un’analisi, un aspetto di quell’ottobre di sangue pignatarese. Nei diversi interventi emergono anche nuove storie, vicende e personaggi che vanno ad arricchire il patrimonio culturale e a ricomporre il complesso puzzle del Ventennio fascista a Pignataro. Le diverse interpretazioni ospitate vogliono inoltre anche essere un modo per capire quanto il lavoro di ricerca del collettivo de “La Città del Sole” abbia prodotto sulla memoria pubblica in questi anni. Ringraziamo quindi i collaboratori (in ordine alfabetico): Ida Alborino, Giuseppe Aragno, Marina Brancato, Giorgio Borrelli, Giovanni Cerchia, Elena Cuccaro, Giorgio D’Angelo, Antonio D’Angiò, Ignazio Del Vecchio, Bartolo Fiorillo, Francesco Mario Giuliano, Maria Francesca Magliocca, Salvatore Minieri, Giancarlo Rossi, Giuseppe Rotoli.
A completamento di una visione più generale dell’opera di ripristino della memoria, nel libro vengono inoltre ripercorse le cosiddette “tappe della memoria”, ovvero gli avvenimenti principali che negli ultimi tre anni, a partire dal 2010, hanno contribuito a far conoscere la disarmante storia di Pignataro Maggiore durante la guerra mondiale.
“La Città del Sole” ringrazia inoltre l’amministrazione comunale di Pignataro Maggiore per aver sostenuto la pubblicazione di “Per una Memoria Pubblica”, lavoro collettivo interamente realizzato dall’associazione (dai testi al layout alla grafica), a cui hanno collaborato i soci (in ordine alfabetico): Antonio Borrelli, Antonio Borrelli, Giovanni Borrelli, Tommaso Bovenzi, Annalisa De Rosa, Doriana De Rosa, Nicola Formicola, Alex Formicola, Roberto Formicola, Miriam Mercone, Elena Parrillo, Marco Sansiviero, Pietro Valle.

La Città del Sole
via IV novembre, 4
Pignataro Maggiore 81052 (Ce)
http://www.lacittadelsol.eu

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements