uaarNapoli-  “Sacrosante risate”; mostra itinerante organizzata dall’ Unione Atei e Agnostici Razionalisti (UAAR), della sede di Genova.
La mostra farà tappa a Napoli da SABATO 18 a SABATO 25 OTTOBRE 2014.
La mostra si terrà presso il complesso monumentale San Severo al Pendino, via Duomo 286
Napoli, e sarà aperta tutti i giorni (escluso la domenica), dalle ore 9,00 alle ore 19,00.
Oltre a mettere in mostra le vignette dei più famosi autori italiani e stranieri che hanno aderito
all’invito di Sergio Staino, ci saranno quattro dibattiti su vari argomenti, come di seguito indicato.
Confidando nella vostra cortese diffusione dell’evento colgo l’occasione per salutarvi cordialmente.
DIBATTITI IN CALENDARIO (si svolgeranno nella stessa sede della mostra)
Sabato 18 ottobre ore 17,00 – presentazione del libro “piccolo ateo” di Calogero Martorana
Introduce Gino Riccio, modera Vincenzo Di Giacomo
Martedì 21 ottobre ore 17,00 – “i diritti laici nella futura città metropolitana”
Relatore Riccardo Barone, interventi di: Angela Cortese cons. reg. PD; Pino De Stasio RC;
Angela Pascale GD Napoli
Giovedì 23 ottobre ore 17,00 – “bioetica laica e bioetica cattolica“
In collaborazione con la Consulta di Bioetica ONLUS, interverranno: Piero Di Blasio medico;
Luca Lo Sapio filosofo; Francesca Girardi avvocato. Modera Vincenzo Di Giacomo
Sabato 25 ottobre ore 17,00 – “il linguaggio della satira” incontro con Sergio Staino

Sette giorni di
sacrosante risate
mostra di vignette di satira religiosa e pubblici
dibattiti sui temi della laicità delle istituzioni
in mostra:
ALTAN – BANDANAX – Massimo BUCCHI – Stefano DISEGNI – ELLEKAPPA
Giorgio FRANZAROLI – Roberto MANGOSI – Danilo MARAMOTTI – Alberto MONTT
Sergio STAINO – VAURO
La storia della satira anticlericale ha una lunga e onorevole tradizione europea. Per restare in Italia,
a partire dai sonetti del Belli in giù, si pensi all’opera storica di giornali rimasti famosi, come Il
becco giallo, L’Asino, Don Basilio, Il Travaso, e alle arti affilate di umoristi efficaci come per
esempio Gabriele Galantara; per non dimenticare, in tempi meno lontani, l’esplosione collettiva dei
tanti scatenati autori de Il Male.
Ma parlare di satira religiosa oggi è decisamente temerario e non solo quando questa satira riguarda
la religione islamica. Lo sa bene chi in Italia ha subito più volte la censura semplicemente per
qualche innocente battutina sul Vaticano. Tutte le religioni sono decisamente suscettibili quando si
toccano i loro dogmi e tradizioni, quasi temessero realmente di esser seppelliti da una risata, e i loro
anatemi non solo persistono ma addirittura si accentuano.
Eppure è soprattutto in momenti critici come questi, quando vi è chi parla perfino a livello
istituzionale di reintrodurre il reato di blasfemia, che l’unico strumento vincente può essere l’ironia,
quanto più possibile intelligente, sotto il segno della libertà di giudizio e d’espressione, restando nei
limiti del rispetto umano reciproco e del cosiddetto buon gusto.
Per questo l’UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, ha pensato di organizzare
questa mostra, raccogliendo alcuni dei migliori esempi recenti e contemporanei di satira religiosa –
il che vuol dire indirizzata più spesso sui religiosi che sulle religioni stesse che sono infatti obiettivi
decisamente diversi. Nell’esposizione di vignette Sacrosante risate sfilano i nomi più noti
dell’umorismo e della satira italiana, con un paio di puntate estere. In nome dell’autonomia del
pensiero, del piacere/dovere del confronto, della sfida intellettuale, della necessità del
contraddittorio, contro tutte le insofferenze liberticide e – non ultimo sotto l’egida sempre salutare
del buonumore. Speriamo condiviso da tutti.
Recensione e consulenza Ferruccio Giromini
UAAR – Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti
Via Ostiense 89, 00154 Roma – http://www.uaaar.itinfo@uaar.it
Via Nervesa della Battaglia 3, 80124 Napoli – napoli@uaar.it

Vincenzo Di Giacomo
Coordinatore circolo UAAR Napoli
Email: postavdg@gmail.com – napoli@uaar.it
Cellulare privato: 333 601 9006

Annunci