capodrise_marcia_03PROVINCIA DI CASERTA, REGIONE CAMPANIA- Il passaggio della “Fiaccola della Pace” con l’Adesione all’appello per il Diritto alla Pace, il conferimento del Titolo di “Città per la Pace e di “Scuola di PACE”, in memoria del 100° anniversario dello scoppio della 1a guerra mondiale, tragico avvenimento che ha segnato profondamente il corso della storia, è il più importante evento storico che il “Movimento Internazionale per la Pace III Millennio” della provincia di Caserta regione Campania, sta muovendo in questa provincia e fuori provincia. L’obiettivo che ci si propone, attraverso la grande mobilitazione partita, è quello di Inaugurare l’Era della grande Pace, e quindi far conoscere agli Enti Locali e alle Scuole l’Appello nazionale per il riconoscimento del Diritto Umano alla Pace, seguito immediatamente dall’ Invito, rivolto sempre agli Enti Locali e alle Scuole, di aderire alla Rete provinciale dei Comuni per la Pace e alla rete Provinciale delle Scuole per la Pace. L’obiettivo che ci si propone per quanto riguarda gli Enti Locali, è costituire un “TAVOLO dei SINDACI ( o delegati alla Pace per conto dell’Ente locale )” con cui discutere delle problematiche del territorio ed affrontare inoltre le tematiche inerenti il tema della Pace, dei diritti e della Giustizia sociale in collegamento con le campagne nazionali ed internazionali in corso. Obiettivo invece per le Scuole promuovere l’educazione e la formazione alla coscienza di Pace nelle giovani generazioni, attraverso progetti sul tema da introdurre di volta in volta, con la presenza di esperti in campo. Condizione necessaria per entrare a far parte della Rete degli Enti Locali per la PACE provinciale è:
1) Aderire all’Appello proposto,
2) Convocare immediatamente un Consiglio comunale straordinario con all’Ordine del giorno l’inserimento nel proprio Statuto Comunale del riconoscimento del Diritto alla Pace.
3) Approvazione e comunicazione ufficiale dell’inserimento nel proprio Statuto Comunale del riconoscimento del Diritto alla Pace. Quello che veniamo a chiedere agli Enti locali, è una condizione necessaria perchè i comuni ricevano il titolo di “Citta’ per la Pace”, come già avvenuto lo scorso 3 Novembre nella Città di Capodrise(CE), attraverso la sigla del Patto di intesa tra il Sindaco Dott. Angelo Crescente rappresentante del Comune ed il Presidente del Movimento per la Pace (foto allegata documento momento sigla del Patto di intesa), come sta avvenendo in alcuni Comuni della provincia, come Sparanise,  e dell’area del Parco Regionale del Matese( Valle Agricola, Raviscanina e AILANO), ed entrino a far parte della Rete degli Enti Locali provinciali per la Pace. Stessa cosa viene chiesta anche alle scuole della provincia attraverso i Dirigenti scolastici:  

1) Convocare il collegio dei docenti,

2) Approvare l’adesione alla Rete provinciale “Scuole di Pace” ,
3) Comunicazione ufficiale dell’ adesione da parte della Scuola al progetto di Pace da noi proposto( Come già avvenuto all’ Istituto Comprensivo “F. Collecini” del Real Sito di S. Leucio di Caserta, che si appresta a ricevere a breve il titolo di Pace).
Quanto richiesto è condizione necessaria perchè anche la Scuola riceva il titolo di “Scuola per la Pace”.
I seguenti “TITOLI sono STRAORDINARI”, vengono rilasciati proprio in vista del 100° anniversario della grande guerra( 1914-2014) per inaugurare l’ “ERA della grande PACE”. Dopo cento anni di orribili massacri e crimini contro l’umanità è venuto il tempo di riconoscere che la Pace è un diritto umano fondamentale della persona e dei popoli, pre-condizione necessaria per l’esercizio di tutti gli altri diritti umani. Un diritto che deve essere effettivamente riconosciuto, applicato e tutelato a tutti i livelli, dalle nostre città all’Onu. Il riconoscimento del diritto alla Pace (ius ad pacem) obbligherà a cancellare il funesto diritto degli stati di fare la guerra (ius ad bellum) e a dare effettiva attuazione a quanto dispone l’articolo 28 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: “Ogni individuo ha diritto a un ordine sociale e internazionale nel quale tutti i diritti e le libertà enunciati nella presente Dichiarazione possono essere pienamente realizzati”. (Comunicazione a cura della Presidenza del Movimento Ambasciatori per la Pace del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio della provincia di Caserta regione Campania. Associazione ONLUS ufficialmente riconosciuta ed Iscritta all’Albo regionale delle Assoc. di volontariato, aderente alla Rete Internazionale dei Movimenti per la Pace)

-Per tutte le info collegarsi alla pagina dell’evento su FB: “MATESE TERRA DI PACE”

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci