gianpiero martoneVairano Patenora(Ce)- La situazione furti di appartamenti in tutta la zona vairanese sta degenerando e andando oltre l’immaginabile, c’è qualcosa che non quadra.

La gente è scocciata e impaurita, difronte a situazioni quasi illogiche dove, nel giro di un ora, una banda di ladri è stata capace di entrare in tre case diverse, a pochi metri di distanza, in pieno giorno e in pieno centro abitato di Vairano. Segnalazioni analoghe ci vengono dai comuni limitrofi come Pietramelara,Tora,Presenzano. Stanotte è scomparsa sotto casa, sempre a Vairano, un’auto di un nostro concittadino.

Ci è stato di dovere chiedere al Sindaco Cantelmo di discutere con chi di dovere di quanto accaduto, o meglio chiedere formalmente di riunire a Vairano Patenora  il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, che è un organo collegiale dello Stato italiano, avente funzioni consultive, istituito presso ogni prefettura-ufficio territoriale del governo. Nel passato il Prefetto Sottile  vi ricorreva di continuo organizzando incontri nei vari comuni della Provincia.

A questa richiesta il Sindaco Dott. Bartolomeo Cantelmo ha manifestato il suo assenso  ed ha invitato, delegandolo, il nostro Capogruppo Lino Martone ad avviare iniziative in tal senso, a nome del Comune, giungendo a un  incontro di zona e non solo per Vairano Patenora.

Riteniamo urgente assumere tale iniziativa, anche per prevenire il possibile fenomeno dei furti  in vista delle Festività Natalizie. Occorre giungere a una rapida condizione in cui le Forze di Polizia dovranno garantire  il coordinamento e l’intensificazione dell’attività di controllo del territorio, con specifici servizi di vigilanza, in collaborazione con le Polizie Municipali, il Comune e con tutto il volontariato dei comuni come previsto dalle circolari del Ministero degli Interni, oltre che da Norme specifiche.

Interventi, questi, concomitanti all’azione di prevenzione e repressione, indirizzata ad individuare e assicurare alla giustizia gli autori dei furti, nella consapevolezza che il territorio della zona interna  è immune da situazioni di particolare criticità o, comunque, tali da incidere negativamente sulle condizioni di pacifica convivenza civile.

Tra le misure di prevenzione e dissuasione che bisogna adottare chiederemo  l’installazione di impianti di illuminazione e video-sorveglianza nei centri più a rischio, che i Sindaci in sintonia con la Prefettura e le disponibilità ministeriali, con tutte le difficoltà economiche che hanno oggi i Comuni, si impegneranno  a realizzare.

Iniziative che, oltre a prevenire  e garantire sicurezza, hanno la funzione di dimostrare la vicinanza delle Istituzioni territoriali ai cittadini, rassicurandoli sull’efficacia degli interventi attuati e sull’efficienza delle forze operative e degli inquirenti, il cui lavoro  si svolge anche dietro le quinte e riesce a conseguire migliori risultati con il contributo della popolazione, sollecitata a fornire elementi utili alle indagini, scongiurando il ricorso ad iniziative auto-gestite.

Per il Gruppo Consiliare Torre

Il Consigliere Comunale

Gianpiero Martone

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

 

 

 

 

 

 

 

Annunci