DSC_2642INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/2015
degli Istituti di Formazione dell’Aeronautica Militare

Ieri, mercoledì 13 novembre, si è svolta, presso l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, la tradizionale cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2014/2015 degli Istituti di Formazione dell’Aeronautica Militare alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Gen. S.A. Pasquale PREZIOSA. La relazione introduttiva è stata tenuta dal Comandante delle Scuole dell’A.M./3^ Regione Aerea, Gen. S.A. Franco GIRARDI, il quale dopo il saluto di benvenuto alle DSC_2685autorità militari, religiose e civili, ai rappresentanti della pubblica informazione ed a tutti gli ospiti ha illustrato il compito del Comando delle Scuole dell’Aeronautica Militare che provvede alla “selezione” ed alla “formazione” militare, culturale, etica e professionale, sia basica sia avanzata di tutto il personale militare della Forza Armata, propedeutica al successivo impiego presso i Comandi, gli Enti e i Reparti dell’Aeronautica Militare o Interforze, in ambito nazionale ed internazionale. Ha sottolineato, inoltre, come negli Istituti dipendenti e nelle scuole di volo siano transitati oltre 5600 frequentatori, e nello specifico 150 fra Ufficiali e Marescialli hanno conseguito la laurea breve, mentre 47 Ufficiali hanno DSC_2544coronato il proprio iter di studi con la laurea magistrale e 23 Ufficiali del ruolo naviganti hanno conseguito il brevetto di pilota militare presso le scuole di volo di Lecce e negli Stati Uniti. “…ma più che dei numeri, dobbiamo essere orgogliosi dell’impegno e della passione di tutto il nostro personale, sempre proteso verso nuove metodologie formative; pronti a capire il segno dei cambiamenti ed assicurare costantemente una qualità dei risultati ottenuti” ha dichiarato il Gen. GIRARDI, aggiungendo inoltre che“… la formazione oggi è meno che mai un compito semplice: l’anno accademico da poco concluso e ancor più quello che si profila sono caratterizzati da sfide molto impegnative legate al perdurare della crisi economica/finanziaria, a fronte della necessità antitetica di investire in formazione di assoluta eccellenza”.
DSC_2491La tradizionale prolusione è stata tenuta dal Ministro degli Affari Esteri del Qatar, S.E. Dr Khalid bin Mohamed Al-Attiyah che rivolgendosi alla platea ha detto: “Vedo uomini e donne brillanti pronti a dedicare le loro vite al servizio di una causa superiore”
Nel corso del suo intervento, in lingua inglese, il Ministro degli Affari Esteri si è detto fiducioso per il futuro dell’Italia ed in genere per un futuro più pacifico e sicuro per tutti. Successivamente, S.E. Dr. Khalid bin Mohamed Al-Attiyah ha evidenziato quanto “l’alleanza tra l’Italia e lo stato del Qatar non sia solo storica ma profonda, forte e viva”. A tal proposito, il Ministro ha ricordato la grande espansione del volume di scambi commerciali, che ha reso l’Italia “uno dei cinque maggiori fornitori del Qatar”, e la collaborazione in politica estera, che ha portato al raggiungimento di importanti obiettivi condivisi, come nella primavera del 2011 in occasione della liberazione del popolo libico dalla dittatura.
Il Ministro Al-Attiyah ha poi enfatizzato le numerose collaborazioni esistenti tra i due Paese in diversi campi, tra cui l’ambiente, la salute, la ricerca biotecnologica, le telecomunicazioni, i media, le scienze aeronautiche ed l’istruzione.

Nel suo intervento, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, nel ringraziare tutti gli intervenuti ha affermato “… questa non è una cerimonia pro forma, è il rinnovamento dello spirito e oggi sono particolarmente lieto di dare il benvenuto in Italia, in casa dell’Aeronautica Militare al S.E. Khalid bin Mohamed Al-Attiyah, Ministro degli Esteri del Qatar, al quale rivolgo tutta la mia personale gratitudine e quella della Forza Armata e dell’Italia per l’assoluta disponibilità e la pronta ed entusiastica adesione al nostro invito”.
Rivolgendosi ai veri protagonisti di questa giornata, i frequentatori, “…. per loro la cerimonia di apertura dell’anno accademico assume significati diversi, per alcuni segna l’ingresso ufficiale in Forza Armata, per altri un ulteriore momento di intensa formazione, per altri ancora uno degli impegni prima del trasferimento ai reparti operativi. Eduardo De Filippo diceva – gli esami non finiscono mai – e non finiscono neanche per un Capo di Stato Maggiore e voi, giovani frequentatori dei corsi di formazione dell’Aeronautica Militare non lo dovete dimenticare mai. Dovete fare i conti con un’equazione complicata, soddisfare la domanda di sicurezza con risorse in diminuzione: questa è la sfida di oggi ed anche del prossimo futuro”.

Durante la cerimonia sono stati consegnati alcuni riconoscimenti ai frequentatori che si sono distinti nel corso dei vari iter istruzionali. Nel dettaglio, è stato conferito il “premio annuale per l’attitudine militare nelle Accademie”, istituito dall’Ordine Militare d’Italia nel 1996 e destinato agli Allievi di tutte le Accademie Militari distintisi nell’attitudine militare al termine del 2° anno di corso all’Aspirante A.A.r.n.n. Pilota Fausto PIZZI del corso accademico “Pegaso V”. Inoltre, sono state consegnati: il “premio Douhet/Mitchell” al Ten. Col. A.A.r.a.n. Roberto VISINTIN del Centro di Formazione Aviation English, di Loreto e al Ten. Col. A.A.r.a.n. Stefano ZITO del Reparto Addestramento Controllo Spazio Aereo, di Pratica Di Mare per l’elaborazione dell’articolo di stampa dal titolo: “Potere aerospaziale, tecnologia ed economia” durante la frequenza del 4° Corso Formazione Direttiva Avanzata presso l’Istituto di Scienze Militari di Firenze e la “Daga d’Onore” al M.llo 3^ Cl. Francesco D’AGOSTA, primo classificato nella graduatoria del 14° Corso Normale Marescialli “RESHEF” della Scuola Marescialli di Viterbo.

Particolarmente significativa la consegna del Prof. Emerito Tullio D’APONTE dell’Università Federico II di Napoli, al Capo di Stato Maggiore dell’A.M. di nr. 4 medaglie d’argento in memoria degli Ufficiali scomparsi nell’incidente aereo di Gimigliano di Venarotta.

Il Comando delle Scuole dell’A.M./3^ R.A. con sede a Bari ha alle proprie dipendenze i seguenti Enti: l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (Firenze), l’Accademia Aeronautica (Pozzuoli), la Scuola Marescialli (Viterbo), la Scuola Specialisti A.M. (Caserta), la Scuola Volontari di Truppa A.M. (Taranto), la Scuola di Lingue Estere (Loreto) e il 61°, 70° e 72° Stormo con sedi rispettivamente a Lecce, Latina e Frosinone.

Cap. Antonio AULETTA
Aeronautica Militare
Ufficiale alla Pubblica Informazione
Via Aeroporto, 1 – 81046 Grazzanise (CE)
Rinam: 664-2213 fax 2122
Comm: + 39 0823 562213
E-mail: antonio.auletta@aeronautica.difesa.it

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci