Raviscanina(Ce)- Ridicolaggini! dalle colonne di questo blog il Sindaco di Raviscanina ha ritenuto giustificare il suo operato sul dissesto finanziario cui ha portato il Comune. Le giustificazioni addotte  assumono una  veste  ridicola per il modo con cui le ha prospettate e per il loro  contenuto. Infatti, ancora una volta non risponde sul come i Comuni di Pratella e del suo amico/collega  Folco  di Sant’Angelo d’Alife, hanno fatto a non dichiarare il dissesto finanziario ma, pateticamente continua a ripetere, pur ingaggiando consulenti in materia che sostengono la sua tesi,che è stato un atto di responsabilità! Una vergogna ridicola perchè, oltre a formulare un piano di rientro (decennale per Pratella) avrebbe potuto trattare con i creditori singolarmente e chiudere, le loro pratiche,con una anticipazione di cassa, quanto prima possibile proponendo  un accordo sui singoli crediti non solo ma avrebbe potuto, così come ha fatto Folco, chiedere un aiuto di stato,così come è stato per Sant’Angelo d’Alife e come, in questi giorni, il Presidente Renzi sta facendo per la gran parte dei Comuni d’Italia.. Inoltre, i due appalducci che ha condotto in porto hanno riguardato opere già messe in cantiere ed arrivate al traguardo per naturale maturazione. Piuttosto, lui, cosa sta facendo al riguardo? Cosa pensa di programmare per portare Raviscanina fuori dalla palude? Cosa gli consigliano i consulenti appaltati? Tutte domande che meriterebbero risposte serie da un primo cittadino avveduto ma che purtroppo ci possiamo dimenticare di averle. Voi che leggete questa mia precisazione, piuttosto, passate per Raviscanina e constatate lo stato di abbandono cui versa, anche in relazione ai Comuni vicini che pur vivendo le stesse vicissitudini finanziarie, se la cavano brillantemente. Sul Cuore….. per il resto.                                            Costantino De Cristofano

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements