SONY DSCI prestigiosi Premi Biol 2014 e Biol Novello 2015 all’EPT di Caserta. La cerimonia domani, 19 novembre, alla Sala degli Specchi

Nell’elegante scenario della “Sala degli Specchi” dell’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta – Palazzo Reale, il Premio Internazionale Biol, la kermesse riservata all’olio di oliva extravergine biologico che rappresenta un punto di riferimento mondiale per tutto il settore olivicolo, creata dal Consorzio Italiano per il Biologico (C.I.Bi) e promossa da Regione Puglia – Area Politiche per lo sviluppo rurale, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria, consegnerà i riconoscimenti ai migliori oli extravergini bio dei diversi territori italiani.
Alla prestigiosa cerimonia organizzata in collaborazione con l’EPT, che avrà luogo domani 19 novembre alle ore 16:00, insieme al commissario straordinario dell’Ente, Lucia Ranucci, interverranno i maggiori referenti istituzionali territoriali, il presidente C.I.Bi e Premio Biol, Gaetano Paparella, il professore del Dipartimento di Agraria dell’Università degli studi di Napoli Federico, Raffaele Sacchi, studioso e conoscitore di olio e grande comunicatore della gastronomia e l’executive manager SANA – Salone del Biologico Fiere Bologna, Marco Momoli. Inoltre, vedrà la partecipazione della stampa e di esperti del settore.
La scelta di Caserta è un doveroso riconoscimento al primo posto del Biol 2014, assegnato ad Alberto Marulli, produttore olivicolo di Francolise, col suo “Monte della Torre etichetta blu” vincitore del concorso tenutosi in Puglia, ad Andria, per i migliori extravergini ecocompatibili. L’olio casertano, premiato al Summer Fancy Food di New York, è risultato il migliore assoluto tra i 425 oli in gara – cifra record – giunti da 17 Paesi, superando al fotofinish un tipico olio del Chianti, il “San Martino” della Tenuta omonima di Bagno a Ripoli (Firenze) e il pugliese, terzo posto, “Tenuta Arcamone” prodotto da De Carlo a Bitritto (Bari).
Al termine della cerimonia è prevista la degustazione del “Biol Novello”, una piccola “anteprima“ del lavoro del Panel Biol, che assegnerà attestati ai migliori oli novelli inviati in questi giorni dai produttori. L’appuntamento sarà anche l’occasione per lanciare la XX edizione del Premio Biol, che si terrà a marzo del prossimo anno.
“È un riconoscimento importante per Caserta – afferma Lucia Ranucci – siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo a questa ambiziosa iniziativa all’insegna dell’eccellenza del Made in Italy che mira alla valorizzazione dell’intera provincia e del territorio campano”.(Comunicato a cura di Antonella D’Avanzo)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci