Agnese3TEANO: ALLA SCUOLA PRIMARIA “GARIBALDI” UN CONVEGNO NEL 25° ANNIVERSARIO DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELL’ INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA Saranno presenti Agnese Ginocchio e l’assessore alla P. I. Gemma Tizzano Giovedì 20 novembre prossimo, ricorre il 25° anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvata dall’ Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con la legge n. 176 del 27 maggio 1991. Per ricordare l’evento il Dirigente Scolastico Paolo Mesolella, in collaborazione con le insegnanti delle classi terze , quarte e quinte della scuola Primaria ha organizzato un apposito convegno dal titolo “Figli della recessione: l’impatto della crisi economica sui bambini”. Al convegno parteciperanno diverse autorità, tra le quali Agnese Ginocchio, cantautrice per la pace e Premio Borsellino per la legalità e l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Teano prof.ssa Gemma Tizzano. Quella che ricordiamo domani – ha spiegato il Preside Paolo Mesolella- è un trattato molto importante, perché con il maggior numero di ratifiche da parte degli Stati e deve essere un riferimento costante per la nostra azione educativa. Perche il mondo di oggi, rispetto a prima della sua ratifica è indubbiamente migliore.- I dati mostrano che a livello mondiale un bambino nato oggi ha molte più probabilità di sopravvivere e crescere rispetto a 25 anni fa. Ciò nonostante in tanti paesi del mondo, ancora oggi i bambini sono sottovalutati: oggi 17 mila bambini muoiono ogni giorno per cause prevenibili e perfino nei paesi ricchi dal 2008 ad oggi ben tre milioni di bambini sono scivolati sotto la soglia di povertà.”Nel nostro paese, continua Agnese Ginocchio, un bambino su tre vive in povertà, con oltre 600 mila bambini poveri in più rispetto al 2008. Questi sono i dati del Rapporto Unicef Report Card “Figli della recessione”. E’ anche alla luce di questi dati che la nostra attenzione non può non rivolgersi in primo luogo a quei bambini e giovani che vivono ai margini della società e che vivono in condizione di povertà, esclusione ed abbandono. Il 25° anniversario della Convenzione pone la necessità di rinnovare il nostro impegno per l’applicazione dei diritti in essa contenuti E proprio per questo vogliamo celebrare tale anniversario rendendo protagonisti gli alunni della nostra scuola”.(Comunicato a cura del giornalista Paolo Mesolella)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci