don ovidio e papa ratzingerPoesia Inedita dedicata a don “OVIDIO DEL RIO” )nella foto di repertorio con l’allora papa Benedetto XVI) composta da un amico, si tratta del prof. Mario Dainese. L’incontro con il piccolo prete colombiano, cappellano dell’Ospedale Civile di Piedimonte Matese e parroco presso la parrocchia di Totari, facente parte della diocesi di Alife Caiazzo, ha fatto nascere sentimenti di amicizia e di gratitudine per l’operato svolto. Al piccolo e grande prete colombiano è accaduta una cosa davvero molto strana: inspiegabilmente gli è stato ordinato di  ritornare nella sua terra natia, ossia la Colombia. Forse don Ovidio, con il suo modo di fare sempre affabile e disponibile con tutti, molto diverso da quello di altri suoi colleghi, aveva suscitato qualche reazione da parte di alcuni di questi, i quali sono andati dicendo che don Ovidio toglieva i fedeli alle parrocchie…Ma don Ovidio è stato un gran compagnone, a tutti parlava con il cuore, predicando una fede semplice. Se la gente accorreva da lui, un motivo ci sarà pur stato…Di seguit si pubblica la lirica del prof. Dainese( in coda una breve bio)

MI HERMANO… ( 05 novembre 2014 )

Or che ‘l sole raffredda
devi solo purtroppo andar via:
parti scacciato
da feudale vaticano potere.

Giammai irriconoscenza pensò
all’amor che donasti al tuo gregge,
al ristoro che infondesti ‘a malati,
a’ smarriti riportati all’ovile.

Sfizio, cattiveria gratuita, vendetta
e capriccio di porporato canuto,
ché mai sapemmo i veri motivi
se non vacue e futili scuse.

Tu, spina nel fianco
di corrotta e pedofila Chiesa,
scomodo prete
ch’oscurava di luce lor già nere figure.

Tu, le lacrime agli occhi,
sottratto non fosti
al Calvario esemplare,
de’ tuoi emuli palese minaccia.

MI HERMANO, adesso va’ pure tranquillo,
ché ‘l terzo tuo giorno è già molto vicino:
udrai molto presto di tuba uno squillo
e da dove esiliasti prenderai nuovamente cammino.

( Mario Dainese, inedita ) ”

Mario Dainese docente di Matematica applicata. Dopo il lavoro principalmente si dedica alla poesia realistica, impegnata nei temi personali e sociali, nell’indagine dell’io. La sua lirica è già stata apprezzata un po’ in tutta Italia, dove ha conseguito vari meriti e riconoscimenti. Ha poubblicato una raccolta di poesie “Cristalli di Vita”( ed.ne Gruppo Albatros Il Filo) che si è classificata al terzo posto nella VI Edizione 2012 del Concorso Nazionale di Poesia “Massimo Troisi” – Città di San Giorgio a Cremano” per la Sezione “Libro Edito di Poesia”. A breve uscirà un’ altra sua raccolta, fra cui un romanzo.

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci