IMG-20141127-WA0004RECUPERO CENTRI STORICI: PARTE LA RILEVAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO: L’ASSESSORE SCARABEO:” OTTIMA INIZIATIVA QUELLA DELL’EURIDIT, OCCORRE ALLARGARE LA PLATEA DEI COMUNI” L’ARCHITETTO IACONI:” DISPONIBILI I FONDI DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI”

Venafro(Is)- L’incontro che si è tenuto giovedì scorso presso la sala consiliare del comune di Venafro, per discutere sulla possibilità di recuperare i centri storici, rivitalizzandoli e rendendoli fruibili e attrattivi per creare occupazione giovanile è andato al di là di ogni più rosea aspettativa. A tenere le fila della discussione l’Assessore regionale alle attività produttive e marketing territoriale Massimiliano Scarabeo che si è complimentato con gli organizzatori per la capacità di porre tematiche e lanciare spunti interessanti per la nuova programmazione 2014/2020. “”DISTRETTO TURISTICO INTERREGIONALE” -Progetto per riqualificare e creare nuove opportunità’ di fruibilita’del patrimonio urbano nei centri storici; stimolare l’offerta turistica e culturale e favorire lo sviluppo del territorio. Questa sera- ha detto tra l’altro l’Assessore Scarabeo- vedo una sinergia interregionale che va nella giusta direzione, quella indicata dall’Unione Europea. La regione Molise e, in modo particolare l’assessorato che guido, siamo pronti ad affiancare e dichiarare l’interesse regionale del progetto che vi apprestate a presentare. Sono convinto che con il coinvolgimento di tutti i comuni, anche quelli che stasera non sono presenti ma che potrebbero essere interessati a questa idea progettuale. Mi impegnerò per ottenere la manifestazione di interesse anche dalla regione Campania. La regione Molise, mi prese sottolinearlo, sta utilizzando al massimo tutti gli strumenti della programmazione sia nazionale che europea nonostante la pesantissima eredità dei governi regionali precedenti.” I sindaci molisani e campani presenti hanno avuto utilissime indicazioni dall’architetto Paolo Iaconi coordinatore nazionale dei borghi dell’Accoglienza, dal dottor. Luciano Lauteri, direttore Sviluppo Rurale, dal dottor. Paolo Antonetti, consigliere finanziario programmi Comunitari. Saranno lanciati i poli dell’accoglienza secondo le indicazioni date da Iaconi e Lauteri, mentre sarà presentato un progetto innovativo attingendo ai fondi messi a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti. “ Ho già parlato con la responsabile del programma della Cassa Depositi e Prestiti- ha riferito Iaconi durante l’incontro a Venafro- e ci ha spinto ad andare avanti. I tempi sono stretti, dobbiamo muoversi subito per un piano di fattibilità raccogliendo i dati dei singoli comuni per riqualificare, rifunzionalizzare, rivitalizzare i centri storici comprendendo la mobilità dei disabili.” Una straordinaria occasione di sviluppo per i centri che hanno aderito al distretto turistico interregionale Molise-Campania. Su questo punto si è soffermato l’assessore del comune di Venafro alle attività produttive e turismo Angelamaria Tommasone:” Sono convinta che abbiamo imboccato la strada giusta. Già con il progetto Cosme che abbiamo presentato la candidabilità con il comune di Venafro capofila con enti di altre nazioni. Ora siamo arrivati alla concretezza, dobbiamo evitare inutili perdite di tempo e puntare decisamente alla unione e alla cooperazione perché da soli non andiamo da nessuna parte.” (Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”