apicoltoriMarzano Appio(Ce) – Nell’ incantevole scenario dell’ Oasi Regina degli Angeli a Marzano Appio, nella Frazione Ameglio, si celebra la Festa di Sant’ Ambrogio, patrono delle Api, con una 

kermesse dedicata agli straordinari insetti, al miele e agli apicoltori: la Festa della Biodiversità e del Miele in Terra di Lavoro. L’evento, organizzato dal Gruppo Api&Biodiversità di Terra di Lavoro, si avvale del Patrocinio della Provincia di Caserta, della collaborazione di Legambiente – Altocasertano “L’Istrice”, di Apitalia, della Fondazione Onlus Oasi Regina degli Angeli di Ameglio di festasant'ambrogioapiMarzano Appio, del Coro della Chiesa di San Cataldo di Roccaromana. Media Partner www.campaniaslow.it e di numerosi sponsor privati tra le strutture ricettive dell’alto casertano.

L’idea di una Festa della Biodiversità e del Miele in Terra di Lavoro nasce dalla convinzione del gruppo Api&Biodiversità di Terra di Lavoro, (animato da Gabriele Rossi, Cataldo Pecoraro, Antonio De Matteo e Christian Pilotti), di lanciare un forte messaggio di valorizzazione del miele e unire tutti coloro che hanno a cuore la qualità della vita e dell’ambiente, diffondendo sempre più la cultura del miele italiano e delle qualità ecosostenibili in Terra di Lavoro . Il programma prevede alle ore 10.00 l’approfondimento “ Gaia e Biodiversità, Patrimonio Comune dell’Umanità” a cura del prof.Agronomo Gabriele Rossi, segue  degustazione di dolci a base di miele, si continua con la relazione del dr. Francesco Sabatino su Biodiversità e Multifunzionalità.

Alle 12 “ Api e Clima: L’armonia perduta, il miele come sapore della Terra” . A cura di Pierluigi Pulcini,invece,il focus su “ L’Ape nell’iconografia dei santi , nell’araldica, nell’arte.”Previsto, per coloro che vorranno prenotare, il pranzo in comunità cui seguirà la catechesi presso la Chiesa con Santa Messa. L’Oasi Regina degli Angeli, ubicata in un magnifico scenario naturalistico, nasce nel 1998 con un  piccolo gruppo di ragazzi e un sacerdote, Padre Carmine Zaccariello, sotto la protezione di nostra Madre B. V. Maria Regina degli Angeli, sull’esempio delle prime comunità apostoliche. Alla base la condivisione di tutto: fraternità, preghiera e lavoro. Il tutto risale ad una piccola casetta di legno immersa nel verde e nel silenzio del bosco, alle pendici di un colle. Oggi, dopo un lungo e faticoso cammino, è diventata una realtà in cima alla collina, capace di ospitare non più un piccolo gruppo, ma una grande famiglia che condivide lo stile evangelico. Il 13 maggio 2005 nasce la Fondazione onlus Oasi Regina degli Angeli. Una realtà che via via si sta completando e che diventa ogni giorno più autentica, dove regna amore, pace e gioia, doni che gratuitamente ricevuti non possono che essere donati. L’oasi produce anche del miele regolarmente etichettato ma in degustazione ci sarà anche una  prova di prodotti come integratori alimentari a base di prodotti apistici del Trentino prodotti dal Maso delle Erbe, ( www.masoerbe.it), in un ideale gemellaggio del gusto, tanti apicoltori dell’alto casertano con il frutto del lavoro loro  e delle api , con  alcune chicche, come lo yogurth e polline di Salvatore Landolfi di Baia e Latina.Un luogo simbolico per celebrare Sant’Ambrogio che paragonò la chiesa all’alveare.

Gruppo Facebook  Api&Biodiversità di Terra di Lavoro

Info e Prenotazioni per il pranzo  3382491834, 3341700755, 3396626436, 3382491834

Come arrivare:

http://www.reginadegliangeli.it/danapoli.html

(Comunicato a cura di Carlo Scatozza)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

 

 

Annunci