Programma Fiaccola per la Pace Mignano Monte Lungo

SI COMUNICA CHE A CAUSA DEL MALTEMPO LA MANIFESTAZIONE E’ STATA SPOSTATA A GIOVEDI 11 DICEMBRE

MONTE LUNGO(CE)- 100 anni 1a guerra Mondiale( 1914-2014), 71° anniversario battaglia di Mignano. La FIACCOLA della PACE passerà per la CITTA’ martire il giorno 5 Dicembre 2014, dove è presente il Sacrario militare che è un altro luogo importante della Memoria storica, “simbolo” della Lotta di Liberazione di Terra di Lavoro. A Mignano Monte Lungo è presente il Sacrario militare visitato da tutto il mondo, dove sono raccolte le salme di 974 caduti della guerra di Liberazione 1943-1945 provenienti da vari cimiteri di guerre sparsi in tutta Italia, 909 sono noti e 65 ignoti. Dei 79 caduti durante le due battaglie di Monte Lungo, invece, solo 48 sono stati tumulati nel Sacrario, gli altri 31 sepolti nei paesi di origine. Esso fu inaugurato nel valle 101951 e ricalca lo stile e la posizione del Sacrario del Redipuglia. Di seguito si riporta il Programma (cliccare sopra la locandina per i dettagli) del passaggio della FIACCOLA della PACE diramato dal Sindaco Antonio VERDONE, al quale parteciperanno gli studenti di tutte le scuole del territorio di Marzano Appio, Mignano M.L., Presenzano e Tora e Piccilli, che sfileranno in Corteo – Marcia per la Pace lungo le strade cittadine.“Si ringrazia – ha fatto sapere la presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio- per la disponibilità mostrata e l’attenzione all’ argomento, il Sindaco Antonio Verdone ed il Dirigente Scolastico Dott. Mario Grillo responsabile dei distretti scolastici di Mignano M.L., Marzano Appio, Tora e Piccilli e Presenzano. La “Fiaccola della Pace” sarà portata dai rappresentanti del Movimento OLYMPUS DIGITAL CAMERAInternazionale per la Pace III Millennio della provincia, per far conoscere in questo tempo di crisi, in cui la terza guerra mondiale si sta “combattendo a pezzetti” come ha ricordato più volte Papa Francesco, che la minaccia sempre più forte di un terzo conflitto globale si prospetta all’orizzonte, l’appello nazionale per il riconoscimento del Diritto umano alla Pace, un diritto che deve essere effettivamente riconosciuto e applicato. Sono chiamati in primis gli Enti locali e le scuole, istituzioni deputate all’ istruzione e all’educazione del discente al futuro a farsi promotori di quest’appello. Il riconoscimento del diritto alla Pace è una condizione necessaria che deve essere affermata innanzitutto nelle nostre comunità, nei nostri stili di vita, nelle nostre scelte. La “Fiaccola della PACE” porterà Luce in questo tempo di crisi contro tutte le violenze, attentati, terrorismo, guerre “visibili” e “meno visibili, ma non meno crudeli, che si combattono in campo economico e finanziario con mezzi altrettanto distruttivi di vite, di famiglie, di imprese. Dopo 100 anni di guerre, di orribili massacri e di crimini contro l’umanità, è venuto il tempo di riconoscere che la Pace è un Diritto umano universale precondizione dei Popoli per il riconoscimento di tutti i diritti umani. Dopo 100 anni di guerre è venuta l’ora di inaugurare l’Era della grande Pace. (C.S.)

-Per tutte le info relative al passaggio della Fiaccola della Pace collegarsi alla pagina ufficiale dell’evento “MATESE TERRA DI PACE”(cliccare qui sopra per aprire la pagina)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci