da sinistra il Sergente Giorgio VivenzioIl prestigioso riconoscimento viene tributato a tutti quei Militari che per il loro attaccamento alla Patria ed alle Istituzioni si sono distinti, a rischio della propria incolumità, in fatti o operazioni umanitarie nazionali e nelle missioni di pace internazionali.

Grazzanise(CE) – 29/11/2014. E’ stato un Fuciliere dell’Aria del 9° Stormo “Francesco Baracca” di Grazzanise (CE) Comandato dal Colonnello Pilota Ivan Mignogna, uno dei quattro militari dell’Aeronautica Militare premiati al “Premio Idria 2014”. Il Accanto alla moderatrice Il Sergente Giorgio Vivenzio in attesa della premiazioneprestigioso evento, patrocinato della Presidenza del Consiglio dei Ministri e giunto già alla sua 6^ edizione, si è svolto come ogni anno nella Cittadina Sicula di Paternò (CT). L’Aeronautica Militare ha presenziato all’evento con una rappresentanza di personale capeggiata dal Comandante dell’Aeroporto e del 41° Stormo Antisom di Sigonella (Catania), Colonnello Pilota Vincenzo Sicuso _PremioIdriaPaterno - foto di gruppoche ha consegnato il premio al Fuciliere del 9° Stormo.

La scelta degli organizzatori del premio è ricaduta quest’anno sul Fuciliere dell’Aria del 9° Stormo, Sergente Giorgio Vivenzio, a seguito di un suo coraggioso intervento effettuato lo scorso 28 marzo nella città di Napoli a danno di un malvivente che, dopo aver aggredito e derubato una ragazza, tentava immediatamente la fuga però prontamente sventata dall’impavido Fuciliere che, accortosi dell’aggressione, immediatamente inseguiva ed immobilizzava il fuorilegge consegnandolo ai Carabinieri giunti di lì a poco sul posto. Il malfattore, grazie all’audace azione del sottufficiale del 9° Stormo, veniva così arrestato e processato per direttissima dal Tribunale di Napoli.

da sinistra il sergente Vivenzio insieme agli altri premiati dell'Aeronautica MilitareLa cerimonia di premiazione, preceduta dalla lettura di due missive di vicinanza e gratitudine, una firmata da Sua Santità Papa Francesco e l’altra dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è avvenuta alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Catania, S.E. Monsignor Salvarore Gristina e di varie personalità religiose, civili e militari della provincia Catanese e che ha interessato personale di tutte le Forze Armate, si è tenuta nella suggestiva cornice barocca della “Chiesa dell’Idria” (da qui la denominazione del premio) simbolo del martirio di Santa Barbara Patrona della Città di Paternò. Idria è anche il vaso ellenico dove si conservava acqua pura simbolo di comunicazione fra i popoli e, in seguito, anche i voti nelle assemblee militari.

I Militari dell’Aeronautica Militare premiati insieme al Sergente Giorgio Vivenzio sono stati il Tenente Alessio Evangelisti, il Primo Maresciallo Cosimo Andrea Imperiale ed il Primo Maresciallo Luca Spolverato, tutti esempi di passione e professionalità nonché di encomiabile dimostrazione di coraggio ed impegno civile.

“Un riconoscimento così importante – commenta il Colonnello Mignogna – testimonia ancora una volta, come nelle migliori tradizioni aeronautiche, le valorose doti di sano altruismo ed altissimo senso del dovere civico possedute da uomini e donne dell’Aeronautica Militare e del Glorioso 9° Stormo che mi pregio di Comandare”.

Alla fine della premiazione la Dottoressa Salvina Sambataro, Presidente della Pro Loco di Paternò, ha tenuto a ringraziare il Ministero della Difesa per il patrocinio accordato alla manifestazione e, in modo particolare, tutti gli intervenuti che con la loro presenza hanno contribuito e confermato un altro successo dell’evento dopo quelli delle scorse edizioni.

(Articolo a cura del Cap. Antonio Auletta Aeronautica Militare 9° Stormo Grazzanise, Ufficiale alla Pubblica Informazione, Via Aeroporto, 1 – 81046 Grazzanise (CE) )

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci