CAMPANARO MICHELE, VICE PREFETTO VICARIO DI CASERTASAN NICOLA LA STRADA(Ce) – Il prefetto di Caserta Carmela Pagano ha disposto la sospensione del Consiglio comunale di San Nicola la Strada per la mancata approvazione del bilancio di previsione per l’anno 2014, e ha affidato la gestione al Commissario prefettizio Michele Campanaro, Vice Prefetto vicario della Prefettura di Caserta. L’ostinazione con la quale il primo cittadino e la sua maggioranza hanno voluto andare avanti nonostante i numerosi Consigli comunali andati a vuoto e la mancata approvazione delle delibere da loro stessi presentate ed una maggioranza coesa e compatta che non ha mai dato segno di cedimenti o defezioni, ha lasciato basiti tutta la cittadinanza che hanno vissuto per mesi “l’accanimento” della maggioranza nel voler ad ogni costo mantenere il governo della Città nonostante che la stessa maggioranza avesse perduto in primis tre consiglieri e nell’ultima fase un quarto consigliere. In concomitanza con la sospensione del Consiglio e la nomina del Commissario Prefettizio, il prefetto ha inoltre formulato al Ministero dell’Interno la proposta di scioglimento del Consiglio. Tra i motivi della decisione, spiega in una nota la prefettura, anche la “mancata adozione, nel termine assegnato, dei provvedimenti di risanamento dello squilibrio finanziario evidenziato dal Commissario ad acta”. Il dr. Michele Campanaro, nato il 17 marzo 1962, è laureato in Giurisprudenza, è abilitato alla professione forense, conseguita a marzo 1989; ha conseguito il master su “Cittadinanza europea e amministrazioni pubbliche”, conseguito a febbraio 2001 ed un ulteriore master di II livello su “Management pubblico”, conseguito ad aprile 2006. Dal momento dell’assegnazione alla Prefettura di Matera, ha ricoperto incarichi all’interno dell’Ufficio di Gabinetto, prima come Vice Capo di Gabinetto, poi come Capo di Gabinetto. Dal settembre 2005 ha assunto, in aggiunta all’incarico di Capo di Gabinetto, la reggenza dell’Area II “Raccordo con gli enti locali e consultazioni elettorali”. Assegnato alla Prefettura di Treviso, ha ricoperto l’incarico di titolare dell’Area I “Ordine e sicurezza pubblica” e, contestualmente, di reggente del posto di funzione di Capo di Gabinetto. Da novembre 2007, ha assunto la titolarità dell’incarico di Capo di Gabinetto, insieme con la reggenza dell’Area I “Ordine e sicurezza pubblica”. Assegnato alla Prefettura di Taranto, ha ricoperto l’incarico di Viceprefetto Vicario, assumendo in aggiunta, da ottobre 2011, la reggenza dell’Area II “Raccordo enti locali e consultazioni elettorali”. Assegnato alla Prefettura di Caserta, ricopre l’incarico di Viceprefetto Vicario. Ha ricoperto incarichi commissariali presso l’Amministrazione provinciale di Matera, la Comunità Montana Basso Sinni (Mt), i Comuni di Aliano (Mt), Irsina (Mt), Pisticci (Mt), Tursi (Mt), Mogliano V. (Tv), Silea (Tv), Martina Franca (Ta), Casapesenna (Ce) e San Cipriano d’Aversa (Ce). Ha presieduto la Commissione d’indagine per l’accertamento di condizionamenti mafiosi presso il Comune di Montalbano J. (Mt), sciolto ex art. 15bis della l.n.55/1990. Ha ricoperto, nel 2011, l’incarico di Soggetto attuatore ex OPCM nr.3924/2011 e nr.3933/2011 per la gestione della struttura di accoglienza di Manduria (Ta), allestita per fronteggiare l’emergenza umanitaria dopo l’eccezionale afflusso di cittadini nordafricani. Ha frequentato seminari di formazione ed aggiornamento organizzati dalla SSAI. Iscritto all’albo docenti della SSAI, ha svolto docenze in corsi di aggiornamento professionale. È autore di articoli su temi d’interesse dell’Amministrazione dell’Interno. (Articolo a cura del giornalista Nunzio De Pinto)

Publicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci