gianni zeppetelliAlife(Ce)- Impianto Digestore anaerobico. Il parere del Dott. Gianni Zeppetelli, uno dei primi che aveva lanciato l’allarme e che definì alife la furuta “Casal Di Principe”-pardon – “Casal di Alife”: “Ho letto con attenzione e mente sgombra da pregiudizi la lettera aperta della General Construction riguardo l’impianto di compostaggio da costruire ad alife,tutto perfetto, società molto serie e soprattutto progettista di alto valore. Colgo l’occasione per scusarmi con l’amico Filippo Mercorio per l’atteggiamento prevenuto che l’assemblea ha mostrato nei suoi confronti. Venerdi’ scorso Filippo ha agito con grande coraggio civile, dimostrando per chi non lo conosce di essere un’ ALIFANO di grande spessore morale. Detto questo manca un passaggio fondamentale per noi del comitato. Domanda: chi conferisce la materia prima al biodigestore per funzionare? La storia della “munnezza” in Campania e specie tra Caserta e Napoli e’ storia di sangue, morte, ricatti e violenza, e’ la cronaca quotidiana di GOMORRA. ” Giovanni Zeppetelli

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci