Foglia e allevatoriCari Amici di Redazione: Ribadisco in nome e per conto del Siaab (sindacato agricoltori e allevatori ) e dell’Associazione allevatori bufalini dell’alto casertano, la nostra contrarietà alla realizzazione del digestore anaerobico per biogas progettato dalla General Construction. Viviamo ed operiamo in un territorio da sempre vocato alle attività agricole e zootecniche, che ancora oggi ,in tempo di crisi, rappresentano il settore trainante dell’economia locale ,oltre a registrare una forte tendenza al ritorno dei giovani. Riteniamo pertanto che in questa ottica siano riposte le uniche possibilità di ripresa dell’economia e dell’occupazione locale. E’ evidente che il suddetto progetto rappresenta una nota di forte contrasto e di grave rischio per il futuro del nostro territorio , della nostra salute e della nostra economia. Ricordiamo inoltre che negli ultimi anni, il comparto agricolo-zootecnico locale ha già subito ,in modo del tutto incolpevole ed a titolo indebito, gravissime ripercussioni economiche derivanti dagli innumerevoli allarmi ambientali partiti dal basso casertano e dall’hinterland napoletano, non da ultimo il devastante effetto mediatico della vicenda denominata “terra dei fuochi “.Riteniamo per tutto quanto sopra esposto, di aver “già dato” e di avere dalla nostra ogni sacrosanto motivo per evitare di correre altri rischi e rimettere quindi al mittente il tanto chiacchierato progetto. Distinti Saluti da Salvatore Foglia, segretario dell’associazione allevatori bufalini alto casertano e locale rappresentante del Siaab. (Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements