donna coraggio23pace 2015CASERTA- Conferito a Nadia Verdile il premio per la Pace Donna Coraggio 2015. A conferirglielo domenica 8 Marzo scorso nella sala Moscati della parrocchia del Buon Pastore il Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato guidato dalla testimonial per la Pace Agnese Ginocchio. E’ stato consegnato inoltre durante la manifestazione anche l’ “Attestato di Merito alla Carriera” per l’impegno donna coraggio34pace 2015civile, alla prof.ssa Nikea Albanese, originaria di Piedimonte Matese. L’evento, è stato patrocinato dalla provincia e dalla Città di Caserta. Questa la motivazione letta dalla presidente del Movimento: “Giornalista e donna coraggiosa, vittima di minacce di morte, ha denunciato più volte con determinazione lo scempio, lo sdegno e l’abbandono della Reggia di Carditello che fa parte dell’immenso patrimonio storico culturale della nostra terra perpetrato per mano di menti criminali che hanno condannato donna coraggio48pace 2015irreversibilmente Terra di Lavoro in un disastro senza precedenti. Il nostro organismo sociale non dimentica quanto la sua rispettabile persona ha fatto per la pace sostenendo questa causa a distanza di anni. Per il suo impegno civile la ringraziamo di cuore e le conferiamo il premio per la Pace Donna Coraggio 2015”. Visibilmente emozionata la giornalista: “Non sono io che ho salvato Carditello, ma le tante donne e i tanti uomini volontari che per anni si sono battuti, le associazioni, Tommaso Cestone, e tutti quelli che hanno creduto che quello poteva essere il punto di rinascita donna coraggio56pace 2015e di riscatto di un ‘intera provincia ”. La giornalista Verdile ha fatto sapere poi di dedicare questo prestigioso premio proprio alla memoria di Tommaso Cestone. Accanto alla targa la consegna della piccola Colomba della Pace, simbolo del movimento Ambasciatori di Pace. La Presidente ha riferito: con la consegna di questa Colomba sarai anche tu Ambasciatrice, ci rappresenterai e rappresenterai la Pace a Carditello e ovunque sarai”.
Accanto alla presidente Ginocchio anche Rosa Arbolino componente del Direttivo del Movimento per la Pace.Gli altri soci del Direttivo, il prof. donna coraggio59pace 2015Carlo Pastore ed il Dirigente scolastico Paolo Mesolella invece, hanno declamato alcune riflessioni sul tema della donna impegnata. Ha moderato i lavori della giornata il prof. Gino Ponsillo sostituto del vice presidente, del Direttivo del Movimento per la Pace, il quale prendendo la parola a nome del Direttivo del Movimento per la Pace, ha manifestato con un pubblico applauso invitando i presenti a farlo, vicinanza e solidarietà alla Presidente Ginocchio oggetto di recenti attacchi ricevuti alla sua persona donna coraggio62pace 2015per aver denunciato lo scempio ambientale che vogliono portare nelle Terre del Matese con la costruzione nell’area ASI di Alife di un impianto biogas da 75 mila tonnellate di rifiuti organici. Mons Raffaele Nogaro vescovo emerito, assente per impedimenti di salute, ha fatto pervenire i suoi affettuosi saluti. Tra i presenti anche suor Rita Giaretta, la giornalista Beatrice Crisci, l’ex sindaco Nicodemo Petteruti, l’assessore provinciale donna coraggio63pace 2015alle Pari Opportunità Gabriella d’Ambrosio, il Presidente del Consiglio comunale Gianfausto Iarrobino, il Consigliere Pasquale Antonucci. A presentare e introdurre Nadia Verdile, il dott. Enzo Battarra, giornalista e presidente della Lilt. “Sembra strano che chi si occupa di cultura debba avere poi questi problemi, Nadia come anche il ministro Bray. Lei ha fatto di Carditello una scelta di vita. Si è trovata questo obiettivo forse anche nell’ indifferenza di molti che non si sono preoccupati di questa testimonianza del passato ormai in degrado. E’ evidente che le persone “sane” abbiano sentito l’esigenza di stargli vicino e fargli sentire la nostra presenza come è accaduto domenica scorsa per la manifestazione in piazza Dante”. In sala anche gli studenti della IV A del’Istituto d’Arte di San Leucio alunni della Verdile che hanno letto un bellissimo messaggio di affetto per la loro maestra. Nell’ambito della cerimonia anche il conferimento di un attestato speciale di merito alla carriera per l’Impegno civile conferito ad un’altra donna impegnata nella nostra terra ovvero Nikea Albanese, originaria di Piedimonte Matese, figura storica casertana e tra le prime donne a sedere in consiglio comunale. A presentarla Mimmo donna coraggio58pace 2015Marzaioli rappresentante dell’associazione Agende Rosse. Nel corso della cerimonia inaugurata anche la mostra d’arte contemporanea presentata Imma Brignoli. In esposizione le opere di Rosa Arbolino, Alba Bianconi, Antonella Botticelli, Stefania Chiaravalle e Ada Vinciguerra che hanno donna coraggio55pace 2015partecipato alla recente mostra “100 artisti per Carditello”. A curare con commozione le pause musicali il soprano lirico drammatico Teresa Sparaco con il pianista Dario Basso con i due brani: un’ Aria dall’ opera Rinaldo di G.F Handel e Fratello sole sorella luna di Riz Ortolani.(Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements