alife consiglio comunale 8.9.2014 AVECONEAlife(CE)- Questione Biodigestore, netta presa di distanza da parte del primo cittadino di Alife,Giuseppe Avecone, al comunicato stampa della General Construction S.p.A., che accusa lo stesso di “stravolgere completamente quanto da Egli stesso precedentemente dichiarato in merito ad una sua disponibilità a valutare la fattibilità di un progetto del genere nell’ Area ASI del Comune di Alife”. “Sono venuto a conoscenza del problema nel momento in cui la vostra società ha presentato il progetto al Comune di Alife. Non c’è da fare nessuna demagogia nel merito, né campagna elettorale, se non prendere la posizione più giusta che è quella della tutela del mio territorio. Si tratta di speculazione e faziosità che la General Construction S.p.A. sta facendo, cercando di intimorire e condizionare la mia persona, ma possono stare certi che io sono nato, e resto, sulle posizioni del no, ma senza se e senza ma. Non hanno bisogno di insegnarmi che con il mio no io possa inficiare la dinamica dei rifiuti in tutta la Regione Campania. Invito a questo punto la portavoce della società, comprese le “maestranze” locali ed anche non locali – affonda il Sindaco Avecone – a fare cenno a quale occasione mi avrebbero reso edotto che si sarebbe fatto questo progetto se non dopo averlo presentato al Comune di Alife. Nel giorno in cui mi diranno dove ci siamo incontrati per parlare di questo progetto – precisa Avecone – si possono ritenere querelati, ammesso che io già non lo faccia per come si stanno comportando. Io non mi sento di smentire ma di rigettare con tanta nausea e vomito questo atteggiamento messo in atto solo al fine di disgregare questa unione solidale tra amministrazione comunale e Comitato Civico appositamente costituito. La battaglia dell’amministrazione comunale, insieme al Comitato Civico, sarà portata fino alla fine, nella ricerca della verità, affinché non accada questa cosa che è un atto di ingiustizia per tutto l’Alto Casertano. Al Sindaco del Comune di San Tammaro – conclude il Sindaco di Alife – dico che noi dell’Alto Casertano vogliamo gestire i nostri rifiuti: lui intanto stesse tranquillo che noi Sindaci gestiremo i nostri rifiuti e non disturberemo il suo Comune per conferire spazzatura, ma altrettanto non accettiamo che i due terzi dei rifiuti dell’intera provincia di Caserta vengano da noi. Non facesse vittimismo perché dalla gestione dei rifiuti al suo Comune girano oltre un milione di euro all’anno, soldi che ovviamente a noi non interessano”. (Comunicato da ufficio stampa Sindaco G. Avecone)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements