un momento della premiazione 2Con grande soddisfazione, il Co.S.Mo.S. – Minturno, rende noto che l’evento “Il Bicicletterario in Festa”, che ha avuto luogo sabato 21 marzo scorso presso l’Arena Mallozzi di Scauri LT, ha riscosso un successo che ha superato le aspettative, portando centinaia di persone a visitare l’allestimento messo in opera e a presenziare alle varie fasi della manifestazione, con un afflusso di pubblico continuo dall’ apertura alla chiusura dei festeggiamenti. Costruita intorno alla Orchestra di fiati Proiapresentazione dei vincitori del primo premio nazionale di poesia e narrativa dedicato alla bicicletta (Il Bicicletterario – 1° edizione), la festa includeva nel vasto programma diversi spunti di interesse, che hanno attirato l’attenzione di un momento della festa Orchestra Bottoni 4etmoltissimi, contando presenze tanto locali quanto provenienti da varie parti d’Italia. Come da programma, il tutto ha avuto inizio alle 10 del mattino, con l’Arena già perfettamente allestita mediante una tensostruttura di ultima generazione ed una serie di gazebo che hanno ospitato tanto il mercatino mostra fotografica tematica Milizia dei Follidell’artigianato (con 16 espositori che hanno proposto originalissime linee tematiche create a tema bicicletta) che l’esposizione di bici custom e d’epoca, o anche semplicemente particolari, la mostra d’arte  e quella di fotografia, tematiche anch’esse. Rano presenti anche stands informativi di Amnesty International e Comitato Acqua Pubblica. Già prima Milizia dei folli 2 libraio in risciòdell’apertura, gruppetti di curiosi si sono affacciati nell’area per chiedere informazioni sull’evento e le sue varie fasi, e si è avuta pertanto la percezione della partecipazione che avrebbe di fatto onorato la manifestazione. Nelle ore mattutine la permanenza in Arena è stata allietata dalla selezione musicale in vinile di Gianpaolo Battaglia, che ha fatto da colonna sonora al gioioso via vai di pubblico, nel quale già si intrufolavano le colorate ‘incursioni’ degli attori della Milizia dei Folli, in seguito protagonisti di un vero e proprio spettacolo clownesco: Daniele Sepe in concerto 2nel primo pomeriggio infatti, alla presenza di numerosi bambini e ragazzi (giunti accompagnati da genitori ed insegnanti per ricevere gli attestati di partecipazione al premio letterario), la Milizia ha dato sfoggio della propria simpatia e abilità con diversi ‘sketches’ teatrali, coinvolgendo, come da loro prerogativa, il pubblico presente, che ha abbondantemente apprezzato con scrosci di applausi. Al termine della loro esibizione, ha fatto l’ingresso in Arena la Piccola Orchestra di Fiati M. L. Proia, che si è esibita in un interessante mini-repertorio preparato per l’occasione. Accompagnati dagli applausi dei presenti, i giovanissimi musicisti hanno poi lasciato la scena alla premiazione vera e propria che ha visto tra i protagonisti, oltre alla giuria e ai premiati presenti, il noto poeta Roberto Piumini, vincitore della sezione poesia-adulti con il suo componimento “Bicicletta”, il quale, dopo essere stato anche coinvolto in un ‘pezzo’ della Milizia dei Folli, si è generosamente prestato ad un incontro con i ragazzi delle scuole, rispondendo alle loro domande dal palco della giuria e, eccezionalmente, rilasciando autografi a premiazione conclusa. A presentare gli autori e le opere premiate – insieme a parte di quelle incluse nell’antologia del premio, “Parole in Bicicletta” – Monica Penitenti, responsabile della segreteria de “Il Bicicletterario”, coadiuvata dal poeta e critico letterario Domenico Adriano. Alla lettura delle opere si sono alternati piccoli interventi di autori e giurati, tra i quali l’elogio portato dal linguista Silverio Novelli allo scritto “Solo andata”, pregevole racconto in forma di monologo quasi teatrale, del partenopeo Enzo Pizza, educatore di strada, nonché venditore di libri in bicicletta. Un riconoscimento particolare è andato agli insegnanti che hanno voluto e saputo condurre i propri piccoli allievi alla scoperta della poesia e del racconto unendo al gioco letterario i temi della mobilità sostenibile, con un lavoro sincero ed encomiabile. Sono stati anche premiati la miglior fotografia (a cura dei giudici della Fiof), la migliore bici in esposizione e la migliore opera d’arte presenti nella mostra. A premiazione conclusa, si è esibita la talentuosa Orchestra Bottoni, in formazione di quartetto di organetti e voce, cha ha idealmente e concretamente aperto la fase conclusiva della manifestazione nella quale ha avuto luogo il concerto del grande sassofonista Daniele Sepe, per l’occasione accompagnato da un ospite d’eccezione: Mario Insenga, fondatore dei Blue Stuff, genuina voce autenticamente blues. L’esibizione dei musicisti è stata un crescendo di coinvolgimento che, attraverso una piccola storia della musica afro-americana, sapientemente e simpaticamente ‘illustrata’ dai due artisti, è culminato con gioiosi balli collettivi fino all’esecuzione di ‘Afragola’, conosciutissimo classico dei Blue Stuff, ultimo brano della serata, concesso come bis richiesto a gran voce da un pubblico entusiasta. In ultimo, perfettamente nei tempi, i sentiti ringraziamenti, con l’intera compagine del Co.S.Mo.S. sul palco, a salutare il pubblico e a rendere merito alle tantissime persone singole, associazioni ed attività commerciali, impossibili da elencare in modo esauriente, che hanno reso possibile la manifestazione con i loro contributi a vario titolo, tutti ugualmente fondamentali per l’ottima riuscita dell’evento. Nel corso dell’intera giornata, a tutti coloro che hanno fatto ingresso nell’area dei festeggiamenti, è stato regalato uno speciale gadget che ha permesso di usufruire delle convenzioni stipulate con i locali presenti sul lungomare di Scauri per vari tipi di consumazioni, a sottolineatura dello spirito di coinvolgimento che l’organizzazione ha voluto conferire all’evento, con un occhio di riguardo alla promozione, anche turistica, del territorio, apprezzato dai tanti visitatori che si sono recati nella nostra zona in occasione de “Il Bicicletterario in Festa”.

L’albo ufficiale dei premiati e dei premi assegnati è pubblicato sul blog del Co.S.Mo.S., www.cosmosminturno.blogspot.it e sulle pagine facebook di riferimento del gruppo.

L’antologia dell’edizione 2015 del premio, “Parole in Bicicletta”, per chi fosse interessato, è disponibile tanto presso il Co.S.Mo.S. (scrivendo a bicicletterario@gmail.com) quanto presso Caramanica Editore, che ne ha voluto patrocinare la pubblicazione.

 Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements