daniel-leone-01Pietramelara(CE)- Il giovane portiere della Reggina Daniel Leone, classe 1993, è tornato ad allenarsi pochi giorni fa a quasi sei mesi dall’intervento in cui gli è stato rimosso un tumore frontale destro al cervello. Era il 16 ottobre 2014 quando il portiere della squadra calabrese, originario di Pietramelara, avvertì un forte mal di testa. Poi la drammatica scoperta, insieme al Dott. Pasquale Favasuli, e l’operazione d’urgenza. Leone, infatti, aveva una massa tumorale ed era necessario un’intervento immediato. Due giorni dopo, il 18 ottobre, avvenne la delicata operazione all’Ospedale Riuniti di Reggio Calabria che, fortunatamente, ha scongiurato il degenerarsi della sua condizione fisica. In seguito, Daniel ha continuato le cure a Milano, sottoponendosi a dei cicli chemioterapici e ha superato i vari step di recupero. Leone, cresciuto nella Reggina, ha giocato in prestito anche nella Reggiana, nel Sassari Torres e nel Pontedera, sempre in Lega Pro. Ecco il comunicato stampa della Reggina Calcio: “È tornato al Sant’Agata Daniel Leone. Dopo lo ‘stop’ forzato di cinque mesi, il portiere della Reggina ha ripreso l’attività. Per lui, al momento, un lavoro differenziato, sotto la supervisione del medico sociale, Dott. Pasquale Favasuli, in attesa della ripresa in campo con i compagni. Bentornato Daniel!”. La notizia del suo ritorno è stata accolta con felicità e soddisfazione anche a Pietramelara. (Articolo a cura di Andrea De Luca)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci