immigrazione-4Aversa(CE)- Un giovane nigeriano, Celestine Iweanya di 20 anni, ospite dal luglio dello scorso anno nel Centro Polivalente della Caritas “Madre Teresa di Calcutta” di Aversa, si è tolto la vita nella notte lanciandosi da una finestra al secondo piano della struttura. Sono intervenuti i carabinieri della stazione di Aversa. Sulla salma verrà effettuata l’ autopsia. Le indagini proseguono per verificare l’esatta dinamica dell’accaduto anche se i vari elementi raccolti sembrano confermare l’ipotesi del suicidio. Dolore per la vicenda è stato espresso con un comunicato dalla diocesi di Aversa, retta da monsignor Angelo Spinillo. “La diocesi di Aversa – riporta la nota – è rimasta colpita dalla morte, drammatica e inaspettata, di Celestine Iweanya. L’intero personale, con i numerosi volontari del Centro, ancora attonito per quanto accaduto, esprime vicinanza e solidarietà alla famiglia di Celestine rimasta nel suo paese d’origine, raccomandandolo all’amore e alla misericordia di Dio. La diocesi rinnova il suo impegno nell’accogliere e nell’accompagnare i numerosi amici di Celestine che, provenendo da un passato sofferto, vogliono guardare ad un futuro pieno di speranza”.(Comunicato diocesi Aversa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci