foto III motoIV moto giro in ricordo di Salvatore Montone

Gli amici di Salvatore Montone domenica 5 luglio 2015 ricorderanno l’amico prematuramente scomparso con un moto giro nel Cilento, che partirà da Castello del Matese alle ore 7.00 e si terminerà a Castello del Matese alle 21.00 dopo aver percorso circa 500 km.

locandina 4 motoradunoAnche quest’anno si rinnova l’invito a tutti i motociclisti della zona matesina a  partecipare al tradizionale moto giro in ricordo di Salvatore Montone, l’amico prematuramente scomparso alcuni anni fa .

Quest’anno il programma del  moto giro, che ormai ha raggiunto la quarta edizione,  partirà da Castello del Matese alle ore 7.00 e s’indirizzerà verso il Parco Nazionale del Cilento e, come da tradizione,  sarà composta da una prima parte religiosa e una seconda turistica/gastronomica locale .

La  parte religiosa prevede la partecipazione alla Santa Messa in memoria di Salvatore,    che sarà celebrata presso il Convento di San Francesco di Padula, uno degli edifici religiosi più importanti di Padula, eretto nel 1380 per volontà di Giovan Tommaso Sanseverino e dal 1422 affidato ai Frati Francescani.

Dopo la parte religiosa seguirà la visita alla Certosa di San Lorenzo, conosciuta anche come Certosa di Padula, che è la più grande certosa in Italia,  nonché tra le più famose e  nel 1998 è stata dichiarata matrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

La Certosa è in stile Barocco ed occupa una superficie di 51.500 m² sulla quale sono edificate oltre 320 stanze. Il monastero ha il più grande chiostro del mondo (circa 12.000 m²) ed è contornato da 84 colonne. Una grande scala a chiocciola, in marmo bianco, porta alla grande biblioteca del convento.

Secondo la regola certosina che predica il lavoro e la contemplazione, nella Certosa esistono posti diversi per la loro attuazione: il tranquillo chiostro, la biblioteca con il pavimento ricoperto da mattonelle in ceramica di Vietri sul Mare, la Cappella decorata con preziosi marmi, la grande cucina dove, la leggenda narra, fu preparata una frittata di 1.000 uova per Carlo V, le grandi cantine con le enormi botti, le lavanderie ed i campi limitrofi dove venivano coltivati i frutti della terra per il sostentamento dei monaci oltre che per la commercializzazione con l’esterno. I monaci producevano vino, olio di oliva, frutta e ortaggi. Nella Certosa i motociclisti potranno visitare il museo archeologico provinciale della Lucania occidentale, che raccoglie una collezione di reperti provenienti dagli scavi delle necropoli di Sala Consilina e di Padula.

A circa  40 chilometri dalla Certosa di San Lorenzo, lasciate  le moto,  i motociclisti  potranno   visitare le Grotte di Pertosa Auletta,  che si trovano sui Monti Alburni, nei pressi del fiume Tanagro, immerse nel cuore di una natura spettacolare.

L’intero complesso delle Grotte si estende per una lunghezza di circa tremila metri, sospesi tra terra e acqua, in un’alternanza così affascinante da emozionare chiunque anche i più rudi motociclisti. Si ricorda che ciò che rende uniche queste grotte è il fiume sotterraneo Negro: un fiume proveniente dalle più recondite profondità che offre un affascinante e inconsueto viaggio in barca immersi in un silenzio magico, dove luci e ombre s’incontrano e si confondono in un gioco sempre nuovo, rimanendo incantati dallo scrosciare della grande cascata naturale.

Alla fine della giornata tutti i partecipanti del moto giro si ritroveranno a Castello del Matese per i saluti di rito, già pensando al V moto giro in memoria di Salvatore Montone.

Per visualizzare le ultime info collegarsi alla pagina dell’evento: “Per Salvatore “

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements