nogaro e gruppo movimento pace no al biogas alifeAlife(CE)- L’autorevole voce di un vescovo che ha fatto storia nel Capoluogo di Caserta e nell’intera provincia di Terra di Lavoro tuona contro i biogasisti e dice NO al Biogas ad Alife. Il vescovo emerito di Caserta Raffaele NOGARO, Presidente Onorario del Movimento Internazionale per la Pace della provincia di Caserta, avendo appreso con sconcerto la notizia della possibile costruzione di un impianto Biogas da 75mila tonnellate di rifiuti nell’area ASI del Comune di Alife, un’area a prevalenza agricola a ridosso del Parco Regionale del Matese, dove insistono cooperative e fattorie che fondano la propria economia sull’imprenditoria agricola e l’allevamento, e dove inoltre vi è la presenza di aziende che producono prodotti bio distribuiti nelle grosse catene dei supermercati italiani, ha così riferito:  “Sono pazzi! Non è così che si risolve il problema rifiuti. Una cosa del genere non è assolutamente compatibile con la piana fertile e verdeggiante di Alife“. La sua autorevole voce che in questa nostra terra ha scritto nel corso degli anni la storia della PACE, attraverso la propria testimonianza pastorale fondata a immagine di una chiesa di servizio con il grembiule, che ha sempre tuonato contro la camorra, contro la mala politica e ogni illegalità, schierandosi sempre dalla parte dei deboli, dei precari, dei diseredati e dei rifugiati, ORA si unisce per l’ennesima volta anche dalla parte della comunità matesina, e dopo aver manifestato già la propria solidarietà ed aver marciato nel Capoluogo casertano alcuni anni or sono insieme ai sindaci del Matese e alle scuole per manifestare contro il decreto sui tagli e gli accorpamenti alle scuole del Matese, la sua autorevole voce si scaglia contro i biogasisti e si unisce in particolare alla comunità di Alife e insieme a tutti i cittadini dice “NO al BIOGAS”.

Didascalia foto con il Vescovo il direttivo del Movimento per la Pace: da sx Rosa Arbolino, Consigliere; Agnese Ginocchio, Presidente; vescovo Raffaele Nogaro, Presidente onorario e Gino Ponsillo, vice Presidente.

Note: Si ringrazia per la disponibilità il pastore delle Chiese evangeliche Giovanni Traettino, per aver scattato la foto

Advertisements