cappello e sindaci de lucaPiedimonte Matese(Ce)- Il territorio del Matese incontra il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: ieri mattina, negli uffici dell’ente regionale, si è svolto un confronto istituzionale a cui assieme al sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello hanno preso parte i sindaci Francesco Imperadore (San Potito Sannitico), Michelangelo Raccio (Gioia Sannitica), Antonio Montone (Castello del Matese), Giuseppe Mallardo (San Gregorio Matese), e per il comune di Alife il segretario comunale Pietro Dragone. Il confronto si è focalizzato in particolare sui progetti previsti dal protocollo d’intesa che la Regione Campania stipulò con i centri casertani e beneventani toccati dagli eventi sismici del dicembre 2013 e del gennaio 2014, per sostenere gli interventi post terremoto da attuare nei comuni. Se per il beneventano i tempi hanno subìto una dilazione dopo la recente alluvione, nei comuni matesini non tutti i progetti sono giunti a conclusione entro i termini previsti, e dunque alcuni non sono mai partiti, benché già cantierabili. Il Presidente De Luca ha però rassicurato i sindaci circa il rischio di perdere i fondi assegnati, aprendo all’iniziativa di trasferire i suddetti progetti sulla nuova programmazione europea 2014-2020, e consentire così ai comuni di proseguire gli iter realizzativi delle opere già progettate. L’incontro è stato però anche occasione di confronto su altri temi che riguardano da vicino le aree interne della provincia di Caserta, e che coinvolgono le esigenze delle comunità matesine. All’attenzione di De Luca, ad esempio, la questione sanità, il problema dei trasporti pubblici, l’ambiente, scuola, Consorzio Unico di Bacino, la nuova legge sui rifiuti, il Ciclo Integrato delle Acque, Parco del Matese e le mensilità arretrate dei dipendenti della Comunità Montana. “E’ stato un confronto leale e sereno – ha commentato Vincenzo Cappello – il Presidente De Luca ci ha ascoltato con attenzione e comprensione, da ex sindaco sa bene che cosa significa amministrare un comune e le difficoltà che si incontrano, soprattutto in tempi difficili. Oltre a rassicurarci sul futuro dei progetti post sisma, ci ha promesso che alla prima occasione verrà a far visita al nostro territorio per ammirare da vicino le bellezze che qui custodiamo”. Piedimonte Matese, 27/04/2016 (Comunicato stampa)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci