consiglio dei delegati consorzio - seduta del 27 aprilePiedimonte Matese(CE)- Gli oltre 26 mila agricoltori sparsi tra l’Alto Casertano e la vicina Valle Telesina saranno chiamati alle urne il prossimo 25 settembre per eleggere i 25 componenti dell’assise consortile che, una volta insediatisi, dovranno a loro volta designare il prossimo presidente e la nuova deputazione amministrativa chiamata a reggere le sorti dell’Ente di viale della Libertà per il prossimo quinquennio.  La scelta di andare al voto a fine settembre è stata fatta all’unanimità dei presenti alla seduta del parlamentino del Sannio Alifano svoltasi mercoledì sera, accogliendo così la proposta avanzata dal Presidente Prof. Pietro Andrea Cappella che, sulla base anche dello scadenzario fornito dagli uffici consortili, aveva comunicato la terna delle date possibili nelle quali far svolgere la tornata elettorale, ovvero 25 settembre, 30 ottobre o 27 novembre. Proprio l’attuale vertice dell’Ente di Bonifica ha, però, proposto la prima data utile “così nessuno potrà dire che il presidente intende rimanere al suo posto ancora per molto tempo“, rispondendo così tra il serio ed il faceto alle polemiche sollevate nelle ultime settimane dalla minoranza che pure aveva accusato Cappella e l’attuale maggioranza di non voler far svolgere le elezioni consortili.  Del resto, poco prima di votare a favore della proposta del presidente di indire il voto per l’ultima domenica di settembre, i consiglieri di opposizione Raffaele Ferraiuolo, Silvio Di Muccio, Alfonso Simonelli e Michele Renzo avevano espresso voto negativo sull’aggiornamento del Regolamento Elettorale relativo alla tornata, motivando tale scelta, da più parti giudicata contraddittoria, con il fatto che di ritenere non più legittimamente in carica l’attuale Consiglio e l’attuale amministrazione incaricata della sola gestione ordinaria dell’Ente. Prima il Direttore Amministrativo Dott. Fabrizio Pepe e poi il Presidente Cappella hanno spiegato che “si tratta di semplice aggiornamento del precedente regolamento già in vigore prima d’ora“, ferma restando “la potestà di indire le elezioni solo in capo al Consiglio dei Delegati e a nessun altro organo“, mentre sulla ordinaria o straordinaria amministrazione è stato chiarito che “si tratta di atti di normale realizzazione delle attività istituzionali  e governo del Consorzio, non adottando il Consiglio alcun provvedimento di chissà quale impegno per il suo futuro e per la gestione economica o patrimoniale dello stesso“. Ottenuto il via libera unanime dall’assemblea sulla data del voto che si terrà nei seggi di Piedimonte Matese, Alife, Alvignano, Caiazzo, Pietravairano, Vairano Patenora e Telese, Cappella ha voluto ringraziare “i consiglieri tutti di maggioranza che hanno condiviso con me il percorso amministrativo di questi ultimi 5 anni e le scelte fatte che hanno permesso al Consorzio di raggiungere traguardi prima d’ora insperati e di fondamentale importanza per il suo futuro in termini di servizi, opere e risanamento economico“, rivolgendo un grazie anche “ai consiglieri di minoranza che mi hanno insegnato che le persone troppo spesso appaiono per ciò che non sono davvero, rivelandosi molto diverse“, e rimarcando anche “il prezioso lavoro in termini di collaborazione e di  supporto offerto dalla delegata regionale Maria Eremenziana Gianfrancesco fino ad oggi a questa amministrazione“. (Comunicato stampa da Consorzio di Bonifica)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Advertisements