toro alfe vitelliAlife(Ce)- Al via il tour della lista “Per Alife” nelle frazioni alifane. L’aspirante sindaco Roberto Vitelli ed i componenti della squadra del Toro l’altra sera hanno fatto la prima tappa a San Michele dinanzi ad un vasto pubblico di residenti della popolosa frazione che hanno ascoltato con attenzione ed applaudito gli interventi dei candidati consiglieri Clorinda Gaetano, Michela Visone, Caterina Ginocchio, Francesco Santangelo, Raffaele Rao, Pasquale Sasso ed Enrico Palmieri che hanno spiegato le ragioni della loro candidatura ed esposto i punti salienti del programma elettorale nell’ interesse di San Michele. Le conclusioni sono state affidate al leader Vitelli che ha rimarcato il fatto che “la formazione della lista è avvenuta sulla base di un preciso progetto politico incentrato su un programma amministrativo condiviso, fondato sui principi del rispetto reciproco fra i componenti della squadra”, ed ha evidenziato che per l’ulteriore sviluppo della frazione “bisognerà sfruttare al meglio le risorse offerte dal P.S.R.2014/2020 sia per le opere pubbliche che per iniziative in favore dei privati, garantendo così una sana gestione finanziaria dell’Ente”. Il capolista ha poi respinto al mittente le accuse riguardanti il suo passato amministrativo, ricordando ai presenti i tanti interventi realizzati in favore dei cittadini della frazione nelle sue passate gestioni amministrative, tra i quali “la soluzione del problema idrico attraverso l’acquisizione al patrimonio comunale di un pozzo realizzato dalla Comunità Montana alla fine degli anni 90 e la conseguente realizzazione di opere per il suo adeguamento ai fini della potabilità dell’acqua e messa in rete, pozzo che ancora oggi eroga numerosi litri di acqua al secondo in favore dei residenti; la realizzazione di numerosi nuovi acquedotti per il miglioramento della distribuzione idrica, del serbatoio su Valle Forcolina e di impianti di sollevamento necessari a erogare acqua ai nuclei familiari sprovvisti”. Vitelli ha proseguito elencando le opere di sistemazione delle strade di San Michele “con il recupero, attraverso l’utilizzo di fondi comunitari, della strada comunale Forcolina-Conca d’oro che, prima era non asfaltata ed interclusa al traffico veicolare per la presenza di arbusti e detriti, e che già da molti anni consente la sua percorribilità fino a giungere sulla strada Provinciale Vergini; i numerosi interventi di sistemazione con asfalto bituminoso delle tante strade della frazione nonché la sistemazione con asfalto di via Valle Netta che in precedenza era soltanto sterrata”. Sono stati, altresì, menzionati i numerosi interventi di ristrutturazione effettuati negli anni sulle scuole della frazione, nonché la realizzazione della rete di pubblica illuminazione nel tratto Chiesa nuova e Chiesa vecchia sulla provinciale Piedimonte- Sant’Angelo, mentre nel campo ambientale è stato attivato già a partire dall’anno 2004/2005, il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” con l’eliminazione dei cassonetti, e soprattutto le battaglie sostenute da Sindaco, nel periodo 2005/2007, contro il Commissario Emergenza Rifiuti della Regione Campania che aveva individuato con due distinte ordinanze le Cave di San Michele come possibili depositi di eco-balle e di Fos e Sovvalli, con conseguente gravissimo danno ambientale e pericolo per la salute della comunità, minaccia scagionata grazie all’operato dell’amministrazione comunale dell’epoca. “Tante sono state in passato le azioni poste in favore delle aziende zootecniche presenti nella frazione, – ha concluso il candidato sindaco del Toro – in primis l’opposizione istituzionale contro l’infausta Campagna di vaccinazione ‘Blue Tong’ che minacciava la salute degli allevamenti delle aziende. Ringrazio, infine, pubblicamente il sig. Sansone Pietro per aver donato al Comune di Alife un fondo nei pressi della chiesa vecchia ove sarà possibile realizzare nel prossimo futuro una piazzetta pubblica”.(Comunicato da ufficio stampa Lista 1 Toro per Alife)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”