?????????????

GRAZZANISE(CE)-  (di Raffaele Raimondo) – E’ programmata per le ore 10 di mercoledì 25 maggio la cerimonia di conferimento della “cittadinanza onoraria” al viceprefetto Giovanni Migliorelli, al viceprefetto aggiunto Gerardo Quaranta, al funzionario economico-finanziario Nicola Auricchio (membri della Commissione straordinaria impegnata nel Comune di Grazzanise dalla primavera del 2013 al maggio 2015), al viceprefetto perfetto Vittoria Ciaramella (commissario straordinario unico che precedette per un anno la predetta Commissione, dopo i noti fatti del crollo GRAZZANISE La triade commissariale Migliorelli-Quaranta-Auricchio coi dipendenti comuali il 1° giugno 2015dell’amministrazione guidata dal giovane sindaco Pietro Parente avvenuto nel 2012) e al colonnello pilota Ivan Mignogna, attuale comandante del 9° Stormo “F.Baracca” di stanza alla grazzanisana base aerea Nato). All’evento pernderà parte il prefetto di Caserta, Arturo De Felice. La maggioranza guidata dal sindaco in carica, dott. Vito Gravante, realizza così un significativo atto istituzionale che è carico di due chiare intenzioni orientate, per un verso, all’ evidente riaffermazione del principio di legalità e, per l’altro, alla reintroduzione di uno stile di fertile raccordo con personalità e personaggi che comunque hanno prestato la loro opera al servizio della municipalità. Alle ore 9,30 arriveranno invitati e partecipanti alla pubblica manifestazione, che si terrà nella sala consiliare in Via Lauro; alle 10 il primo cittadino rivolgerà il suo saluto introduttivo e di ringraziamento, per le progettualità e le iniziative assunte sul territorio, ai destinatari dell’onorificenza; alle 10,30 si provvederà alla consegna delle pergamene; alle 10,45 gl’interventi dei cinque nuovi “cittadini onorari”; alle 11 il discorso conclusivo del prefetto De Felice cui farà seguito un cocktail finale.

Dire che il Consiglio comunale (in cui la maggioranza de L’Unione gravantiana è tale per 1.395 consensi dei 4.740 cittadini votanti alle comunali del 31 maggio 2015, cioè 47 in più dei 1.348 attribuiti ai Nuovo Orizzonti seguiti, nell’ordine, dai 1.181 di Senso Civico, 510 de La Svolta e 223 dei Campi Stellati) sia stato unanimemente d’accordo su questa specifica iniziativa equivale a dire una “non verità”, giacché dopo aver discusso del punto 3 dei 4 consiglieri di minoranza votarono contro, i sensocivichini precisando, fra le motivazioni, che ben prima dei prescelti avrebbero meritato il titolo i comandanti della locale stazione dei Carabinieri Baldassare Nero e Luigi De Santis. Ma un certo serpeggiante dissenso è diffuso pure in un’aliquota non indifferente della cittadinanza che fa fatica a vedere e intravedere le doti eccezionali, a vantaggio della comunità, che avrebbero concretamente manifestato le autorità che da domani si fregeranno d’essere “cittadini onorari” di questo povero e martoriato Comune del Basso Volturno. Qualcuno ricorda perfino un precedente non proprio esaltante del 2008, quando l’allora sindaco Enrico Parente (ora alla detenzione domiciliare) conferì il medesimo titolo ad un ufficiale dell’E.I. che coordinò le operazioni di rimozione dell’immondizia sparsa per le principali vie del paese da familiari e sostenitori dello stesso Parente.
Il tempo galantuomo, naturalmente, porrà fine alla querelle e dirà dove oggi stanno di più il torto e la ragione. Adesso, alla vigilia della cerimonia, si può, intanto, rendere onore ai premiati ed auspicare, nel contempo, che presto la maggioranza unionista provveda a rendere omaggio ad altri (pochissimi, in realtà) che si sono adoperati e si adoperano, con massima dedizione e ben oltre i doveri d’ufficio, per il “bene comune” di Grazzanise.(Comunicato a cura del giornalista Raffaele Raimondo)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”