piazza-de-benedictis-oratorio-piedimonte-matese-1Piedimonte Matese(Ce)- Torna finalmente nella disponibilità della parrocchia di Santa Maria Maggiore lo spazio all’aperto dell’oratorio parrocchiale, che per lungo tempo è rimasto ostaggio dei lavori di realizzazione dei parcheggio interrato e della sovrastante piazzetta De Benedictis. Oggi il sindaco Vincenzo Cappello e il parroco don Andrea De Vico, assistiti dai rispettivi tecnici, hanno sottoscritto il verbale di consegna con il quale si restituiscono alla parrocchia le nuove strutture sportive che permetteranno ai giovani di tornare a fruire di quegli spazi di cui per 10 anni sono stati privati. I nuovi campetti da gioco sono pronti all’utilizzo, ottima notizia specialmente alle soglie dell’estate, periodo in cui si moltiplicano le occasioni di gioco e di attività all’aperto a cui gli oratori puntualmente si dedicano ogni anno. Il battesimo dei campetti è, del resto, già avvenuto in grande stile pochi giorni fa, durante la grande manifestazione del Coni del 29 maggio, la Giornata dello Sport. In quell’occasione gli spazi dell’oratorio sono stati fruiti per la prima volta da un gran numero di giovani sportivi, che avevano affollato la città per quasi l’intera giornata partecipando a iniziative di vario genere. A seguito di quella particolare attenzione per il rinato luogo, erano però emerse voci circa il non avvenuto collaudo alle nuove strutture, e dunque incertezze sulla sicurezza e l’idoneità di quanto realizzato con il progetto comunale. Dubbi sciolti poi senza esiti dall’ Amministrazione comunale, che subito ha confermato le avvenute verifiche da parte del collaudatore regionale, il quale ha certificato correttezza e regolarità. Si conclude così un iter progettuale che aveva sottratto alla parrocchia un luogo centrale per la vita dei ragazzi, i quali finalmente possono riappropriarsi delle strutture dopo diversi anni. “Finalmente riusciamo a compiere questo primo passo, consegnando le strutture alla parrocchia – dice il sindaco Vincenzo Cappello – un’intera generazione purtroppo non ha potuto godere di questi spazi, che oggi restituiamo alla città rispondendo a quella che era una delle priorità della mia Amministrazione. Ora ci attende un secondo traguardo, quello dell’apertura del parcheggio sotterraneo, per il quale però dobbiamo attendere i tempi lunghi della burocrazia, in attesa dei permessi e delle relative autorizzazioni indispensabili per la sua messa in funzione. Siamo fiduciosi che il tutto avverrà in tempi brevi”.(Comunicato da ufficio stampa Sindaco V. Cappello)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”