Assisi (Pg) & d


100 anni di guerre non bastano sindaci marcia pace assisi striscione marcia-della-pace-perugia-assisi-2-150x150 marcia-della-pace-perugia-assisi-3-150x150 marcia-della-pace-perugia-assisi-150x150 Marcia per la Pace Perugia Assisi del 19 Ottobre 2014. Gli organizzatori hanno parlato di centomila persone che sono state presenti oggi alla Marcia della Pace Perugia-Assisi. Alla marcia era stata annunciata la presenza, nei giorni scorsi, di 525 città di tutte le regioni italiane, 115 scuole, 275 enti locali e 478 associazioni. Una grande bandiera della Pace ha inaugurato l’evento che quest’anno ha scelto il tema “Cento anni di guerre bastano”. Lo slogan di quest’ anno, ha voluto ricordare il 100° anniversario dello scoppio della prima guerra mondiale. La partenza è stata preceduta dal suono di cento esplosioni diffuso dagli altoparlanti. “Cento colpi – ha (altro…)

Pubblicità

Dopo aver sollevato dall’oblio il Santuario di Roccamonfina, Fra Francesco Mauro Del Grosso dell’Ordine dei Frati Minori, è pronto per la sua prossima “missione” nella terra dei fuochi.
Nominato Assistente Spirituale dell’Ordine Francescano Secolare (OFS) della Campania, è stato designato al San Salvatore da Horta di Orta di Atella (CE). “La notizia mi ha lasciato un po’ basito – spiega -, anche perché la realtà di quel convento non la conosco ma imparerò. Non sono un tipo che si ferma all’apparenza, anche se ho saputo che il convento si trova nel bel mezzo della ‘terra dei fuochi’. Ora mi domando: Signore, cosa vuoi che io faccia?”.
Il suo ritorno al Santuario di Roccamonfina (CE) nel 2007 – dopo tre anni trascorsi da parroco, guardiano e rettore della comunità di Liveri (NA) – ha contribuito, infatti, a riportare nel cuore dei fedeli la devozione per la Madonna dei Lattani.
Accettato l’incarico come guardiano e rettore dell’antica basilica dove aveva già trascorso sei anni di preghiera e meditazione tra il 1998 ed il 2004, il lavoro che l’aspettava gli si è mostrato da subito arduo. “Il monito che il Signore Gesù diede a Francesco d’Assisi: ‘Francesco va’, ripara la mia casa, io sarò con te’ – racconta padre Francesco – fu per me più forte di qualsiasi altra obbedienza umana!”.
Per questo iniziò la raccolta di memorie, tradizioni e tutto quanto appartenesse al Santuario ormai abbandonato. In primis: il culto a Maria SS. dei Lattani. (altro…)

4 Ottobre Festa di S. Francesco d’ Assisi Strumento di Pace e Patrono d’Italia

Giornata nazionale dell’ Ecologia e della Pace

Preghiera

Video:

Preghiera Semplice
(San Francesco d’Assisi)

Oh! Signore, fa di me uno strumento della tua Pace: (altro…)

Sono Chiamati “BEATI” da Gesù Coloro che si impegnano ogni giorno per l’affermazione della Pace. Così come Francesco D’ Assisi, strumento di Pace, così come i tanti operatori che scelgono, attraverso i propri talenti e professioni, questa strada come cammino e come stile di vita da proporre agli scontri di civiltà e come “nuova Cultura”, consapevoli che senza l’affermazione di uno stato di Pace non ci sarà (altro…)

Alife (Ce)- Ogni vittima ha il Volto di Abele. 4 Novembre non festa retorica ma lutto. In sintonia con l’appello lanciato dal Centro per la Pace e la Nonviolenza di Viterbo(direttore Peppe Sini), di Peacelink( presidente A. Marescotti) e del Movimento Nonviolento italiano ( presidente M. Valpiana), arriva il contributo in musica d’impegno Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Anche il G.E.M., Gruppo Escursionisti del Matese, ha partecipato alla 50° Ed.ne della Marcia per la Pace e la Fratellanza fra i popoli Perugia-Assisi che si é svolta lo scorso 25 Settembre 2011.  In tenuta sportiva “Sergio MELLUCCIContinua a leggere

Partecipate alla continuazione della campagna NO F35!  Aderite all’ appello: “TAGLIA LE ALI ALLE ARMI!” su disarmo.org.

Assisi(Pg)- Il sasso nello stagno é stato gettato alla 50° Marcia per la Pace Perugia – Assisi. “Il primo impegno che chiediamo al nostro Governo è questo: tagliare i 25 miliardi di spese militari annuali rinunciare a spenderne altri 15 per acquistare 131 cacciabombardieri d’attacco F35”. Lo ha detto Flavio Lotti presentando oggi la Marcia per la pace e la fratellanza dei popoli Perugia-Assisi. “Si tratta di cacciabombardieri in grado di caricare bombe nucleari – che il nostro Continua a leggere

Alla ciquantesima Marcia della pace Perugia – Assisi, che si svolgerà domani, domenica 25 settembre, parteciperanno molti rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni locali. Di seguito un elenco, in continuo aggiornamento, con le adesioni ricevute in tempo reale.

Comune di Bastia – “Anche quest’anno il Comune di Bastia Umbra aderisce alla Marcia della Pace Perugia-Assisi 2011, nel cinquantesimo anniversario dalla sua istituzione per Continua a leggere

Finalmente ci siamo! Mancano pochi giorni alla “Marcia per la pace e la fratellanza dei popoli” che domenica 25 settembre 2011 vedrà sfilare migliaia e migliaia di persone da Perugia ad Assisi.

E’ il popolo della pace che si mette in cammino per smobilitare la guerra di oggi, attraverso il ritiro dell’esercito dall’Afghanistan e dalla Libia, e quella di domani, attraverso il disarmo e il taglio drastico delle spese militari. Ciò potrà cominciare solo se ciascun marciatore di pace assumerà questa esigenza come impegno personale. Continua a leggere

Non perde smalto, entusiasmo, voglia di fare e di cambiare. Eppure sono passati 50 anni. Ma la Marcia Perugia-Assisi continua ad esercitare un incredibile “ruolo catalizzatore”, e quest’anno si annuncia come un appuntamento addirittura imponente. Niente lustrini, però, per un compleanno importante come il cinquantesimo: piuttosto i due giorni di Meeting che precederanno la marcia vera e propria da Perugia (Giardini del Frontone, partenza alle 9) ad Assisi (la Rocca) si presentano come una ricchissima panoramica su quell'”altro mondo possibile” che, ormai lo abbiamo capito, esiste. Deve solo essere legittimato.

Eppure, la legittimazione ce l’ha tutta, anche se la potente alchimia della politica riesce magicamente ad azzerarne i risultati il giorno dopo. Anche quest’anno saranno molti i politici che parteciperanno alla marcia, e gli stessi organizzatori non si chiudono Continua a leggere

Assisi(Pg)- “La questione ambientale é urgentissima”, secondo i frati di Assisi che annunciano l’edizione 2011 del convegno “Fratello Sole, Madre Terra”, in programma giovedì nel Sacro convento. “Alla luce degli ultimi accadimenti – ha commentato padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, sul sito http://www.sanfrancesco.org – è necessario sensibilizzare le istituzioni e gli uomini di buona volontà sulla questione ambientale e la salvaguardia della natura”. “San Francesco – ha continuato padre Fortunato – già nel 1225-1226 scriveva il Cantico delle Creature, mappa programmatica per un armonioso Continua a leggere

150° anniversario dell’Unità d’Italia, 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi
2010-2011 Anno Internazionale dei Giovani, 2010 Anno Europeo della Lotta alla Povertà e all’Esclusione Sociale, 2011 Anno Europeo del Volontariato
21 settembre 2010 – 25 settembre 2011. Un progetto, un anno per cambiare.
Costruiamo insieme  una nuova cultura! (In coda tutte le info e i contatti locali per partecipare)

Domenica 25 settembre 2011

Marcia Perugia-Assisi  per la pace e la fratellanza dei popoli

Domenica 25 settembre 2011 si svolgerà la Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza dei popoli.

La Marcia si terrà a cinquant’anni dalla prima Perugia-Assisi organizzata, con lo stesso slogan, da Aldo Capitini il 24 settembre 1961.

La Marcia partirà dai Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00 e arriverà alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove si svolgerà la manifestazione conclusiva. Chi non può percorrere l’intero itinerario potrà unirsi al corteo partendo da Santa Maria degli Angeli o raggiungendo direttamente la Rocca di Assisi.

La marcia dei giovani
Protagonisti della Marcia saranno i giovani che stanno cercando di costruire un futuro Continua a leggere

Alvignano(CE)- 30 Luglio 1 e 2 Agosto Festa del Perdono di Assisi che si celebra presso la chiesa di S. Maria degli Angeli (nella foto) loc. Sagliutella in Alvignano(Ce). Di seguito si riporta il programma Continua a leggere

Durante la Marcia sarà possibile firmare per il referendum Acqua Pubblica. Saranno presenti i banchetti di raccolta firme per la campagna “ACQUA pubblica” . Firmiamo tutti per i tre referendum per l’acqua pubblica. “Si scrive ACQUA, si legge democrazia”. Forza, una firma per la PACE! (Info: http://www.acquabenecomune.org)

Appello Marcia Pace Perugia Assisi 16 Maggio 2010: “C’è troppa violenza in giro!* Nel mondo, in TV, contro gli immigrati, gli “altri”, i diversi, contro le donne e contro i bambini, nelle nostre città, nei rapporti tra le persone, nel mondo del lavoro, nella politica, nell…’informazione, nel rapporto che abbiamo con la natura, gli animali, l’ambiente che ci circonda: la violenza sembra non conoscere limiti e confini. C’è troppa violenza e c’è troppa indifferenza. Che è la forma più alta di violenza. In nome della nostra “pace”, troppo spesso siamo pronti a condonare la violenza sugli altri. Continua a leggere

La Tavola della Pace in vista della Marcia per la pace Perugia – Assisi che si svolgerà il 16 maggio 2010 cerca trenta operatori della comunicazione disposti a diventare Reporter di Pace per un giorno.

Articolo di: La redazione  Foto di http://tg24.sky.it

16 maggio 2010 – Marcia per la pace Perugia-Assisi

CERCHIAMO TRENTA REPORTER DI PACE

 

Guillermo Bravo Vega, Walter Tobagi, Sahar Hussein al-Haideri, Peppino Impastato, Michelle Lang, Mario Francese, Marco Lucchetta, Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, Enzo Baldoni, Deyda Hydara, Cosimo Cristina, Vladislav Listiev, Mauro De Mauro, Robert Capa, Maria Grazia Cutuli, Giovanni Spampinato, Antonio Russo, Giuseppe Fava, Ernie Pyle, Giancarlo Siani, Mauro Rostagno, Larry Burrows, Beppe Alfano, Steven Vincent,  Anna Politkovskaya, Christian Poveda, Sultan Munadi, Raffaele Ciriello, Rupert Hamer, Ilia Shurpaiev, Roger Mariano, Marcello Palmisano.

In ogni guerra la prima vittima è sempre la verità e con essa chi cerca di diffonderla. Non importa se il conflitto sia generato da un esercito invasore, dalla criminalità organizzata o da un governo che non rispetta i diritti umani. I nomi elencati sopra sono solo alcuni dei tanti giornalisti uccisi mentre facevano il loro lavoro: raccontare la realtà. Difendevano il significato delle parole e il valore dei fatti. In Italia e nel mondo. Continua a leggere

Pace in Bici alife 4 ottobre 2009Alife(Ce)- All’ insegna di una stupenda giornata di sole e di caldo, si é celebrata  domenica 4 Ottobre, Festa di San Francesco D’Assisi, la Giornata internazionale della Pace e dell’ ecologia. (foto: autore Andrea Pioltini fotoreporter. Cliccare su ciascun immagine per ingrandire.) La giornata della Pace di quest’anno é stata dedicata alla memoria del giovane vice brigadiere -servo di Dio “Salvo D’Acquisto” che in tempo di guerra fu fucilato in cambio della libertà di 22 civili. Il programma dedocenti  e alunni istituto comprensivo alifella giornata promossa ad Alife dal “Movimento Internazionale della Pace e della Salvaguardia del Creato III Millennio” di Terra di Lavoro e della Regione Campania, che ha ottenuto il patrocinio della Città di Alife, della Comunità Montana del Matese e della Provincia di Caserta, é stato suddiviso in tre momenti tutti legati alla tematica della Pace e dell’Ecologia. Primo momento: un evento sportivo legato ad una passeggiata ecologica in bicicletta- Critical Mass denominata:  “Pace in Bici” . “Quest’ evento,  alla sua prima edizione,Mostra Pace istituto comprensivo  ha ottenuto tantissime iscrizioni,  grande entusiasmo da parte dei giovani allievi delle scuole di Alife che vi hanno partecipato e folta partecipazione di famiglie intere: genitori che accompagnavano i figli. Ma non solo, alcuni dei partecipanti sono arrivati anche dalle vicine città confinanti di San Potito Sannitico, Raviscanina e Piedimonte Matese, tra questi lo sportivo Domenico Leonetti con la sua famigla e la presidente Antonietta(Nietta) Antonucci dello Sci Club Fondo Matese, membro della federazione CONI proviMaresciallo Aceto e Agnese Ginocchionciale con alcuni iscritti dell’ associazione sportiva del comprensorio matesino. Ha partecipato inoltre all’ intero percorso anche il consigliere comunale delegato allo sport Leandro Sannullo e rappresentanti dell’Ass. Famiglie “G Morelli ” di Alife, fra cui la dott.ssa Grazia Masullo che hanno aderito all’evento educativo. Il lancio di  coriandoli e di palloncini arcobaleno in volo che portavano frasi e desideri di Pace,  liberati dalla piccola Simona Sasso e dalla giovane Nicoletta Iannacone, ha dato il via al corteo della “Pace in bici” snodatosi da piazza della Liberazione. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce) Il prossimo 2 Agosto 2009 ricorre la solenne  memoria del Perdono di Assisi  e festa S. Maria degli Angeli. In questa giornata si può lucrare l’indulgenza plenaria per una particolare richiesta che S. Francesco d’Assisi ottenne da Dio. Si informa che presso il Santuario francescano Santa Maria Occorrevole, detto San Pasquale, (nella foto a sx l’affresco all’interno della chiesa) in Piedimonte Matese(Ce) alle ore 18:30 verrà celebrata la Messa della Festa della Porziuncola. Al termine seguirà processione verso l’eremo della solitudine dove il padre rettore del santuario francescano celebrante(ofm), Continua a leggere

TEANO (Ce)– (di Nunzio De Pinto) Duemila frati francescani, provenienti da 65 Nazioni si riuniranno ad Assisi dal 15 al 18 aprile prossimo, per le “Giornate francescane“, promosse in occasione dell’ VIII^ centenario della fondazione dell’Ordine, per celebrare il “Capitolo internazionale delle Stuoie”, chiamato così dal primo incontro, quando i seguaci di Francesco dormirono sulle stuoie. L’Ordine conta oggi circa 200 mila religiosi e religiose e 400 mila laici, tra cui anche musulmani, buddisti e anglicani che hanno fatto propria la “regola” del poverello di Assisi. Quattro giorni di festa “per celebrare una data storica, un momento di grazia per riunire la grande famiglia francescana mondiale e rimettere al centro il Vangelo, cuore dell’insegnamento di San Francesco”. Continua a leggere

ALIFE(CE)-Di alto impegno civile e perfino sacro il tuo gesto a Capaci! Educativa, poi, per noi tutti la socializzazione della notizia“! E’ quanto ha fatto sapere il dott. e giornalista Raffaele Raimondo nell’apprendere della visita della Testimonial della  Pace  Agnese Ginocchio, già premio nazionale per la Legalità Paolo Borsellino per l’impegno sociale e civile, sul luogo della Strage di Capaci in Sicilia (vedi foto, autore Andrea Pioltini, cliccare su ogni singola immagine per ingrandire ),  per rendere omaggio al giudice Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agenti della scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani. La testimonial per la Pace ha depositato sul luogo della strage perpetrata dalla mafia la singolare “Croce della Pace“,   a  simbolo dell’ impegno di questi grandi uomini che  con il sacrificio della loro vita testimoniarono coi fatti la difesa dei grandi valori di Pace, Giustizia e Legalità. Il tutto si é svolto in occasione della Settimana nazionale per la Pace e i diritti umani (vedi quì) a Castelbuono(Palermo) culmitata con la Festa dei Popoli, nell’ambito della quale la testimonial e cantautrice per la Pace é stata ospite intervenendo con una conferenza dibattito spettacolo improntato su queste grandi tematiche dalle quali dipende il futuro dell’ uomo. Promotore e organizzatore della manifestazione il Centro Aresc (Centro di Attività Ricreative Educative e Socio Culturali , per la promozione dei valori umani e della solidarietà) sito presso il convento francescano dei cappuccini, diretto dal padre cappuccino Domenico Costanzo. Forte ed incisivo é stato inoltre il messaggio lanciato da Agnese Ginocchio alla settimana della Pace e dei diritti umani. Un richiamo all’essenza della fede, alla nonviolenza evangelica, alla sobrietà di vita e alla scelta radicale di coscienza. “Essere cristiani  significa schierarsi dalla parte dei deboli e dei poveri, così come faceva il Maestro e i suoi profeti“- ha ricordato la Testimonial della Pace- ” Essere cristiani significa ammonire l’empio, condannare le ingiustizie e le mafie, alzare la voce per non rendersi complici di reato e di morte. Essere cristiani oggi significa non solo partecipare alle funzioni religiose, ma soprattutto uscire e andare fuori nel mondo, lavorare nella grande vigna incolta e sradicare quelle radici velenose che finora hanno seminato i suoi errori conducendo l’uomo ed il mondo allo sbaraglio e alla follia omicida.Urge una radicale scelta di parte, un risveglio alle coscienze. Urge rilanciare il messaggio evangelico della carità e della nonviolenza di Cristo, perché gran parte del nostro cristianesimo ormai non é più cristianesimo capace di farci e far appassionare e quindi di farci desiderare l’urgenza dell’ impegno per la difesa del bene comune, bene dell’umanità, l’urgenza cioé di sentire che il cristianesimo non necessita solo di formule esteriori, bensì di impegno concreto, impegno missionario nel mondo, a partire dall’ ambiente che ci circonda.  L’ impegno per la Pace ci chiama a lavorare instancabilmente  affinché  si  affermino sempre più condizioni di giustizia, di equità e di difesa ambientale. Contrastare quindi ogni forma di mafia e di ingiustizia sociale, ogni logica di potere e di Impegnarsi per la Pace significa creare e quindi affernare intorno a noi condizioni di sicurezza e di vivibilità. Finché un uomo sulla terra sarà vittima di mafie, di ingiustizie, di fame, di povertà , di sfruttamento, di malattie per inquinamento e danni ecologici e di ogni violazione di diritti umani, la colpa sarà anche nostra per i nostri silenzi, la (altro…)

Il Movimento per la PACE risponde alla camorra con l’arma disarmanrte della PACE. PACE e PACE a Castel Volturno e in tutto il territorio dominato dai clan dei casalesi & d. Un forte Messaggio di nonviolenza contro tutte le guerre di camorra é stato lanciato dal 1° Circolo didattico retto dalla dott.ssa Comune Patrizia, proprio nel giorno della Festa di S. Francesco d’Assisi, nella quale si celebra la Giornata nazionale della Pace. A lanciarlo proprio i giovani che rappresentano la vita ed il futuro della nostra terra come del mondo.

Castel Volturno(Ce)- (di Nunzio De Pinto) “In vista degli ultimi episodi di violenza accaduti nella città di Castel Volturno, fra cui la strage di camorra nel giorno S. Gennaro, abbiamo ritenuto opportuno  scegliere simbolicamente  questa città in provincia di Caserta per celebrare la “Giornata nazionale della Pace“, la cui ricorrenza annuale cade proprio il giorno 4 Ottobre, festa di S. Francesco d’Assisi patrono d’Italia, e lanciare così un forte messaggio di nonviolenza per dimostrare che é possibile unire le forze per il cambiamento ed il futuro di questa martoriata terra se facciamo emergere ed affermare in e fra noi la cultura del rispetto, della convivenza civile e della Legalità ad ogni logica di sopraffazione e di violenza”. Continua a leggere

Interno del Santuario francescano “S. Maria Occorrevole” Piedimonte M.(Foto:Andrea Pioltini)

Affresco "S. Maria degli Angeli" all'ingresso del santuario francescano in Piedim. Matese. Foto: Andrea Pioltini

Il Santuario Francescano “S. Maria Occorrevole” detto “S. Pasquale”  (vedi foto)  situato su Monte Muto (massiccio del Matese) in Piedimonte Matese(Ce) e retto dai frati Minori di S. Francesco d’Assisi, é meta di numerosi pellegrinaggi e visite da parte di turisti e non. Immerso in un’ un’oasi di verde e di Pace, in questo luogo il pellegrino ed il turista si rinfranca lo spirito e si ricarica nel lungo viaggio ancora da sostenere durante la vita terrena. Consigliamo di visitarlo, specie nel periodo delle ferie estive. E’ uno dei santuari più famosi ed importanti dell’alto casertano-matesino, oltre che patrimonio dei beni culturali-architettonici della regione Campania.

Piazzale Sant.francesc. S.Maria Occorrevole. Si intravede l'ingresso nel sentiero della Solitudine. Foto: Andrea Pioltini

Piedimonte Matese(Ce)- Sotto un cielo incorniciato dal biblico e paradisiaco segno dell’ Arcobaleno, (che ci ha accompagnati lungo tutto il percorso in auto fin sopra Monte Muto)  presso il Santuario francescano “Santa Maria Occorrevole” retto dai frati minori di S. Francesco, si é svolta la solenne funzione del 2 Agosto: “Perdono di Assisi, Indulgenza plenaria della Porziuncola e Festa di S. Maria degli Angeli”. Il padre Celebrante francescano, padre Elia Palmieri (ofm, padre guardiano del convento) ha officiato la santa Messa, spiegando dettagliatamente il significato di questa ricorrenza concessa da Dio a San Francesco d’Assisi, strumento di Pace(leggi quì la storia). Al termine della Messa si sarebbe dovuta tenere la processione con l’esposizione del SS.mo lungo il sentiero della Solitudine(adiacente alla Chiesa) che conduce alla piccola Basilica intitolata proprio a S. Maria degli Angeli (pare che sia l’unica basilica francescana Continua a leggere

Napoli-Caserta-Assisi(Pg)  Da Ciorlano, comune dell’alto casertano, é partita il giorno 25 luglio la 28° Marcia Francescana nazionale che quest’anno ha come tema di riflessione: “Il cammino si fa incontro..” . Il percorso della marcia di incontro e riflessione é proseguito attraverso una serie di tappe che ha toccato altri comuni del comprensorio alto casertano-matesino (vedi tappe e date di seguito). L’evento nelle province di Napoli e Caserta é stato promosso dai giovani francescani, dal centro pastorale giovanile – vocazionale e dall’ Ordine dei Frati minori Italia e delle due province di Napoli e Caserta. La conclusione della storica marcia giunta alla sua 28ma ed.ne, é prevista per il giorno 2 agosto Festa della Porziuncola (Perdono di Assisi) e di S. Maria degli Angeli. Ritrovo ad Assisi cittadella della Pace che ha dato i natali a S.Francesco strumento di Pace. In questa giornata si incontreranno nella maestosa p.zza di S. Maria degli Angeli i marcianti, ovvero i giovani dai 18 ai 35 anni d’età, provenienti da tutt’Italia, insieme alle guide Continua a leggere