Casal di Principe


aCasal di Principe(CE)- E stata ricevuta dal sindaco Dott. Renato Franco Natale e dall’assessore allo sport Ludovico Coronella la (altro…)

torrefattricePiedimonte Matese(Ce)– Il fumo del caffè tostato che inquina, nella TERRA dei FUOCHI Uno spaccato del paese reale, i controlli dei preposti, assenti per i potenti o amici, puntigliosi e attenti per cittadini onesti.
Dopo la esperienza già vissuta, dei cumuli di spazzatura sparsi anche nelle nostre zone, sempre più spesso leggo anche dei mancati controlli da parte di chi doveva farlo, sull’  abusivo interramento delle più svariate schifezze in Terra di Lavoro, e quindi dell’ “inquinamento che si è creato (altro…)

Squadra 2014-15Casal Di Principe(CE)- Con una tripletta del bomber Salvatore Caterino, contro la Dinamo Aversa si apre ufficialmente la stagione calcistica (amatoriale) 2014 – 2015 della Polisportiva San Nicola in Casal di Principe. (altro…)

rifiuti tossici“Quando aprimmo la cisterna il liquido bruciava ogni cosa, al contatto le plastiche friggevano”. Così inizia il racconto del “ministro” della monnezza per i Casalesi. Il grande accusatore dell’ ex viceministro Cosentino ricorda gli incontri con Craxi, accusa grandi imprese pubbliche come Enel e Italsider. E rivela una trattativa con gli 007 per arrestare Iovine e Zagaria. Andata a vuoto

di Nello Trocchia |  Fonte Il FATTO QUOTIDIANO

Quando aprimmo la cisterna il liquido bruciava ogni cosa, al contatto le plastiche friggevano. Abbiamo scaricato milioni di tonnellate di rifiuti tossici ovunque possibile. Non ho mai messo un telo di protezione, (altro…)

SquadraCasal di Principe(CE)- La Polisportiva San Nicola di Casal di Principe giovedì 25 sarà ricevuta a Corso Trieste dal Presidente della Provincia Domenico Zinzi.
I ragazzi della Parrocchia San Nicola di Bari del rione Larina di Casal di Principe consegneranno al presidente Zinzi quale massimo esponente politico della provincia di Caserta la loro maglietta di calcio con la scritta (altro…)

Il racconto choc della “mentalità casalese”: «È la regola del 5%, della raccomandazione, dei favoritismi, che, prima dei camorristi, ha diffuso lo Stato sul nostro territorio»

«So benissimo di quali delitti mi sono macchiato, ma posso spiegare un sistema in cui la camorra non è l’unica responsabile». (altro…)

Caserta- CASO COSENTINO: On. D'ANNA, DA GIP MOTIVAZIONI INQUIETANTICostringevano i distributori del Casertano ad acquistare il petrolio della loro azienda di famiglia. Nella retata finiti anche due fratelli del boss casalese Michele Zagaria.

Caserta- Arrestato Nicola Cosentino e i due suoi fratelli, Giovanni e Antonio. L’ex sottosegretario all’Economia e i suoi congiunti sono stati arrestati dai carabinieri di Caserta con le accuse di estorsione e concorrenza sleale aggravata dalla finalità mafiosa. Nel corso dell’operazione sono stati arrestati anche Pasquale e Antonio Zagaria (peraltro già in galera), fratelli del boss Michele, uno dei grandi capi del clan dei Casalesi. IL «CARTELLO» - Gli arresti sono scattati perché i fratelli Cosentino avrebbero imposto, configurando una sorta di «cartello», la vendita nel Casertanodi prodotti petroliferi delle loro aziende di famiglia (Aversana Petroli, Aversana Gase Ip Service). In (altro…)

Pagina successiva »